martedì , 22 maggio 2018
Home / Design / Acciaio corten: proprietà e applicazioni

Acciaio corten: proprietà e applicazioni

Acciaio Corten: cos’è

Nato negli anni ’30 del secolo scorso, l’acciaio Corten è una lega particolare di ferro, elementi tipici come il carbonio ma anche atipici come il fosforo, il rame, il cromo e il nichel. La presenza di queste sostanze all’interno del metallo conferisce delle interessanti proprietà dal punto di vista fisico, meccanico ed estetico. Viene comunemente incluso nella categoria degli acciai patinabili, ovvero quelle leghe capaci di sviluppare una patina o l’ossidazione dello strato superficiale che va a proteggere quello sottostante come avviene nell’uomo con l’epidermide.

La sua particolarità è proprio questa: con gli agenti atmosferici l’acciaio Corten genera un rivestimento poroso all’esterno, impermeabile all’interno che gli garantisce una forma di autoprotezione una volta ossidato. Questa caratteristica ha reso tale lega famosa non solo nel panorama ingegneristico ma anche in quello del design poiché le colorazioni che si generano sono particolarmente vivaci, uniche e interessanti. Generalmente le tinte virano da tonalità gialle o arancioni a quelle tendenti al rosso accesso a seconda delle condizioni climatiche e del tempo di esposizione al clima. Il rivestimento si forma naturalmente sull’acciaio a contatto con l’aria e l’umidità solitamente entro un tempo di 1-3 anni. Per quanto riguarda l’autoprotezione, non si tratta di un meccanismo indotto artificialmente, bensì l’ossidazione avviene in modo totalmente spontaneo anche in caso di graffi ed urti che, automaticamente, subiscono un’ulteriore corrosione non appena una porzione non ossidata di metallo viene a contatto con gli agenti esterni.

Applicazioni dell’acciaio Corten

Principalmente l’acciaio Corten vede il suo impiego nel settore della progettazione o dell’arredamento d’interni e d’esterni. Molte finiture di oggetti d’arredamento come tavoli e sedie sono realizzate in acciaio corten proprio per dare un tocco vintage.

Con questo materiale vengono realizzate strutture, soprattutto artistiche, che debbano essere collocate in un ambiente esterno o dentro una struttura una volta ottenuta la corrosione della superficie. Tra le applicazioni più frequenti ci sono gli arredi destinati agli spazi urbani dove l’acciaio Corten viene impiegato soprattutto per realizzare simboli caratteristici della città da esporre all’aperto o in un parco. Attualmente molti progettisti scelgono questa lega per applicare un rivestimento ad edifici e palazzi che assumono connotati moderni grazie ai toni accesi color ruggine e al profilo contemporaneo dato dai pannelli in metallo. Anche all’interno degli edifici riesce a trovare una collocazione soprattutto nei locali mondani o quelli in cui la ricerca artistica è ben affermata. Le applicazioni e l’utilizzo frequente sono favoriti dall’economicità di questo materiale, decisamente meno costoso rispetto a leghe studiate per non essere alterate dal clima.

Vernici effetto Corten

Per tutti coloro che cercassero di riprodurre l’effetto Corten su una superficie in acciaio tradizionale, ovvero che non presenti quella particolare composizione chimica, in commercio vengono venduti comunemente delle vernici specifiche. Bastano poche spruzzate per ricreare la porosità e la tonalità calda che contraddistinguono l’acciaio Corten tuttavia tale soluzione non è definitiva. Infatti, la verniciatura può essere rimossa con i graffi o può essere alterata col tempo mostrando la superficie sottostante, problematica che non può accadere utilizzando lo specifico materiale. Peraltro le vernici hanno una gamma molto limitata e non comprendono le infinite combinazioni di colore prodotte dalla corrosione su un pannello in lega.

Vedi anche

vassoio con tecnica del decoupage su legno

Decoupage su legno: come fare e cosa serve

Il decoupage è un’arte nata in Francia che ha origini molto antiche. Il nome deriva ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *