mercoledì , 22 novembre 2017
Home / Le nostre pillole / Bonifica Amianto a Milano e Provincia: come fare

Bonifica Amianto a Milano e Provincia: come fare

Come è noto, da tempo numerose leggi vigenti impongono a quanti posseggono o gestiscono edifici che presentano alcune parti in amianto di provvedere a denunciarle, eseguire le opportune manutenzioni, rimuoverle laddove possibile e smaltirle secondo un iter ben definito.

Smaltire una copertura che presenta dell’amianto

Si tratta di una vera e propria necessità che deriva dalla pericolosità di questo materiale che purtroppo, in passato, è stato largamente utilizzato soprattutto nel campo dell’edilizia.

Per questa ragione, spesso numerose aziende edili che si occupano del rifacimento facciate esterne o di canne fumarie si affidano a ditte specializzate nella gestione e nel trattamento di rifiuti speciali.

Nella zona di Milano e provincia, è possibile affidarsi a numerosi professionisti accreditati che possono fornire consulenza in tal senso e svolgere tutte le tappe previste dalla legge.

Cosa fare per bonificare un edificio dall’amianto

Una ditta che abbia fatto del trattamento dei rifiuti speciali la sua attività principale, anzitutto effettuerà un sopralluogo per valutare quali sono le parti da bonificare.

Tra le varie aziende, citiamo MBA Ambiente Milano (www.mbamilano.it) che da anni è una presenza affidabile nel mondo della bonifica e smaltimento amianto in Lombardia.

Dopo aver attentamente valutato ciò, dovrà presentare un piano di lavoro presso la ASL competente per il territorio.

Fatto questo, provvederà a mandare nel luogo da bonificare del personale altamente qualificato e dotato di maschere e tute capaci di preservare la loro salute.

Gli operatori rimuoveranno e smaltiranno l’amianto secondo le apposite normative. Il rispetto di queste ultime è garantito a fine lavori dalla presentazione al committente di una serie di certificazioni attestanti il regolare smaltimento delle forniture in amianto o in eternit.

Tali documenti sono indispensabili e potranno essere esibiti alle ASL o agli uffici comunali

Affidare le operazioni di smaltimento e bonifica alla ditta giusta

Data l’importanza del lavoro da svolgere e le implicazioni che potrebbero derivare da un suo non corretto svolgimento, è opportuno interpellare sempre imprese accreditate ed esperte nel settore.

Un buon modo per essere certi di affidarsi alla ditta giusta, è quello di controllare che sia iscritta all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali.

La complessità delle procedure da eseguire per bonificare un edificio dall’amianto è notevole, e tutti coloro che lavorano in questo settore devono essere stati giudicati idonei a svolgere questi particolari compiti

Un’azienda specializzata nella rimozione di rifiuti pericolosi si accerterà che i propri operatori frequentino con costanza i corsi necessari per lavorare con l’amianto.

Le zone da ripulire saranno recintate e protette da eventuali intrusioni. Una volta che tutte le operazioni saranno state espletate, verrà eseguita un’accurata pulizia capace di eliminare ogni traccia delle sostanze dannose.

Il fatto di affidarsi ad aziende competenti ed esperte offrirà anche un altro vantaggio: quello di poter eseguire delle operazioni di ripristino delle parti eliminate. Queste dovranno essere realizzate a regola d’arte.

Vedi anche

tintometro

Tintometro: ecco come replicare i colori con (assoluta) precisione

Scegliere il colore per le pareti di casa è un aspetto davvero importante per dare stile ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *