domenica , 19 novembre 2017
Home / Le nostre pillole / Come pulire l’argento annerito in casa

Come pulire l’argento annerito in casa

come pulire l'argento annerito

L’argento è un bellissimo materiale che rende speciali oggetti, cornici o semplici ricordi di momenti unici. Spesso però ci si ritrova in casa oggetti d’argento il cui splendore sembra ormai perduto.

Come pulire l’argento annerito e ossidato

In realtà l’ossidazione dell’argento avviene naturalmente, essendo questi oggetti a contatto con lo zolfo presente nell’aria. Se non si provvede ad una costante pulizia, questi perdono la loro brillantezza, assumendo l’aspetto di orribili pezzi di ferro.
In commercio esistono prodotti chimici che si rivelano dannosi a lungo andare sia per l’uomo che per l’ambiente.
I rimedi naturali sono sicuramente quelli più innocui per la salute e più duraturi nel tempo, in quanto le materie prime sono a costo minimo e facilmente reperibili.

Uno di questi metodi consiste nel rivestire una ciotola con della carta di alluminio e versarci dentro 1 lt di acqua bollente, nella quale sciogliere 2 cucchiai di bicarbonato e uno di sale. Gli oggetti devono essere immersi per circa un ora e subito bene asciugati.

Contro l’ossidazione dell’argento, un ottimo e potente metodo naturale è l’uso del dentifricio a pasta bianca, utile per pulire oggetti particolarmente decorati: si strofina la pasta sull’oggetto, sino a quando la patina non verrà via.

Come pulire l’argento in modo naturale

Tra i rimedi naturali per ridare nuova vita all’argenteria c’è l’acqua di cottura, ben filtrata, di alimenti come gli spinaci o delle patate (in quest’ultimo caso con l’aggiunta di un cucchiaio di aceto), nella quale immergere l’oggetto per dieci minuti.

Si può utilizzare poi la cenere, ben “pulita” da altri residui, con del limone o formando un impasto con dell’acqua e strofinarla sulla parte. Anche il solo limone è perfetto per la normale pulizia dell’argento.
Altri alimenti utilissimi sono il ketchup (unito ad 1 lt di acqua) e la birra: in questi casi vi si immergono gli oggetti rispettivamente per un quarto d’ora nel primo caso, e una intera notte nell’altro.

Pulire l’argento con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è da sempre considerato una sostanza miracolosa per la pulizia e l’igiene della casa, compresa la pulizia dell’argento.
Può essere diluito in acqua bollente o in acqua fredda.
Utile risulta poi creare una pasta con 3 parti di bicarbonato e una di acqua per pulire e lucidare l’argento.

bicarbonato per pulire l'argento annerito

Pulire l’argento con l’aceto

L’aceto non poteva non avere un ruolo anche nella pulizia dell’argento. Bisogna immergere per un’ora l’oggetto in una soluzione di, oppure strofinare un batuffolo di cotone imbevuto di aceto puro, più una goccia di olio di oliva.

Vedi anche

tintometro

Tintometro: ecco come replicare i colori con (assoluta) precisione

Scegliere il colore per le pareti di casa è un aspetto davvero importante per dare stile ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *