venerdì , 21 luglio 2017
Home / Prodotti / Come usare la pasta abrasiva: dalla carrozzeria al vetro

Come usare la pasta abrasiva: dalla carrozzeria al vetro

La pasta abrasiva, come suggerisce il nome stesso, è un prodotto destinato a rimuovere lo strato superficiale che ricopre un qualsiasi oggetto, tramite sfregamento leggero.
Necessario nella cassetta degli attrezzi di qualsiasi amante del fai da te, la pasta abrasiva trova utilizzo in svariati campi, da quello dermatologico a quello orafo, ma andiamo ad esaminarne gli usi più comuni.

Pasta abrasiva per carrozzeria

Utilizzata principalmente per eliminare i graffi superficiali dalla carrozzeria di auto e moto (in caso di graffi profondi bisogna rivolgersi in officina) questo tipo di pasta va stesa con un pezzo di ovatta facendo movimenti circolari. A questa prima fase ne segue una uguale, ma la potenza della pressione si intensifica fino ad ottenere un pezzo completamente pulito che sarà tale quando la superficie risulterà liscia e vellutata. Fase successiva è il passaggio del Polish che viene applicato sempre con l’ovatta fino a ricoprire l’intera superficie per poi essere rimosso delicatamente.

Pasta abrasiva su plastica

Si applica non diversamente da quella per carrozzeria: sempre con un grosso batuffolo di ovatta e facendo movimenti circolari dapprima leggeri, poi con pressione sempre maggiore. Sulla plastica tuttavia la pasta abrasiva rischia di risultare più aggressiva: per la finitura è quindi necessario utilizzare un Polish a base silicone che rispetto a quello classico è molto meno aggressivo.

Pasta abrasiva per marmo

Superficie complessa da trattare, a causa della sua facilità ad opacizzarsi, il marmo può essere pulito con una semplice pietra pomice, tuttavia esistono in commercio anche prodotti specifici in varie colorazioni che si usano con feltri in fibra di lana o cotone, ideali per levigare bordi in marmo, onice, pietra e granito.

Pasta abrasiva per vetro

Delicato e fragile il vetro facilmente si espone a graffi ed abrasioni. Per rinnovarlo si può utilizzare la comune pasta abrasiva da usarsi sempre con l’ovatta e il Polish, tuttavia esistono in commercio speciali paste in tubetto con un beccuccio che ne facilita l’applicazione: si tratta di paste abrasive perfette anche per superfici come lenti degli occhiali e orologi che rimuovono oltre ai graffi anche depositi di minerali, danni da acqua e incisione da acido.

Pasta abrasiva: il prezzo

Il costo della pasta abrasiva è assai variabile, ma resta comunque un prodotto molto economico: si vai dai 5 euro per un barattolo di circa 250 grammi fino agli 80 per il barattolo di 4,5 kg che naturalmente serve per una superficie molto ampia e dunque dura molto a lungo. Prezzi ancora più competitivi è possibile trovarli on line su siti di fai da te e bricolage.

Vedi anche

mattoni forati

Mattoni forati: caratteristiche e usi più comuni

I mattoni forati, da come si evince dalla denominazione, sono una tipologia di mattone che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *