lunedì , 25 settembre 2017
Home / Prodotti / Polistirene espanso o estuso: caratteristiche e differenze

Polistirene espanso o estuso: caratteristiche e differenze

Il polistirene espanso

Il polistirene è un leader nel campo dell’isolamento termico ed uno dei materiali più adoperati nel campo dell’edilizia moderna.
Detto anche polistirolo espanso o indicato con la sigla EPS, il materiale ha molteplici prestazioni che lo hanno reso noto già una cinquantina di anni or sono.
Il motivo del successo di questo materiale è sicuramente la sua efficienza che migliora la qualità di vita attraverso il comfort abitativo.
L’Eps è rigido, di scarso peso, di colore biancastro ed è un derivato del petrolio.
La sua composizione è fatta di idrogeno e atomi di carbonio.
Viene lavorato con un processo industriale laborioso e si ricavano delle minuscole sfere alle quali viene aggiunta una sostanza presente in natura ossia il pentano.
Il pentano è in grado di far gonfiare le perle almeno 20/50 volte la loro dimensione naturale e al loro interno, si vengono a creare delle cellette che conferiscono un significativo potere isolante.
Sottoposte nuovamente ad un processo con vapore acqueo, si forma un blocco unico per eseguire varie applicazioni.

Il polistirene estruso

Il polistirene estruso meglio indicato con la sigla XPS, ha più o meno le stesse caratteristiche del polistirene espanso solo che la sua superficie è molto più liscia.
Subisce un determinato processo di lavorazione da cui si ricavano lastre di piccola dimensione con superfici goffrate e i pannelli sono ottimi per l’insonorizzazione e per l’isolamento termico di solai e pavimentazioni, ma anche per l’isolamento cosiddetto a cappotto.
Le ottime virtù meccaniche e la capacità di non assorbire acqua piovana ed umidità in genere, rendono il prodotto molto ambito da coloro che vogliono isolare le abitazioni.

Polistirene espanso o estruso: quale scegliere?

I pannelli di polistirene espanso e quelli di polistirene estruso vengono verniciati con un’infinità di tonalità che variano dal bronzo, all’oro o all’argento nelle versioni satinate ed opache.
Queste realizzazione servono ad allestire stand o show rom per ricreare scenografie interessanti grazie anche ai numerosi effetti decorativi.
Ma l’uso dei pannelli di polistirene non si limita solo a questo ma è molto significativo per realizzare cappotti interni specie se rivestiti con cartongesso.
La differenza tra il polistirene espanso e quello estruso è che il secondo presenta una solida struttura a celle chiuse che non permette in nessun modo di assorbire acqua piovana ed umidità atmosferica e resiste encomiabilmente alla compressione.
Prima di eseguire qualsiasi lavoro è meglio informarsi sulle proprietà delle due tipologie di pannelli.

Polistirene espanso prezzi

I prezzi dei pannelli di polistirene espanso sono variabili da azienda ad azienda ma navigando accuratamente sul web si possono reperire pannelli di ottima qualità e ad un prezzo accessibile.
I pannelli, ideali per l’isolamento termico interno, non hanno costi spropositati e le loro prestazioni sono eccellenti a livello di resistenza termica, insonorizzazione, permeabilità al vapore e reazione al fuoco.

Foto By I, Calcagnile Floriano, User:Florixc http://www.flickr.com/photos/florixc/ (Own work) [CC BY-SA 2.5, GFDL, CC-BY-SA-3.0 or CC BY-SA 2.5-2.0-1.0], via Wikimedia Commons

Vedi anche

trapano a percussione

Miglior trapano avvitatore: prezzi, offerte e recensioni

È il re degli elettroutensili, l’attrezzo da lavoro più utilizzato tanto dai professionisti quanto dagli ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *