giovedì , 19 aprile 2018
Home / Soluzioni tecniche / Come sbiancare il legno fai da te

Come sbiancare il legno fai da te

Il legno sbiancato è diventato un trend nel settore dell’arredamento soprattutto per quanto riguarda lo stile nordico oppure quello shabby. Si tratta di nuovi modi per intendere l’arredamento e soprattutto il riciclo. Infatti l’effetto vintage dona al legno un aspetto molto elegante e sofisticato. È anche un modo per cambiare aspetto ai propri mobili ed oggetti dando loro nuova vita.

Vediamo quindi come sbiancare il legno in maniera completamente fai da te.

Come sbiancare il legno: le istruzioni da seguire

Il legno viene sbiancato in vari modi. Uno tra questi è con l’acido ossalico, che aiuta anche a togliere le macchie di ruggine. Altri modi per effettuare questa modifica sono quelli che comprendono l’acqua ossigenata o l’ammoniaca. Innanzitutto il legno deve essere lavato accuratamente e lasciato ad asciugare, eliminando accuratamente tutte le parti più sporche, come eventuali macchie di ruggine.

Sbiancare il legno con acqua ossigenata?

Uno dei metodi più utilizzati per sbiancare il legno è quello dell’acqua ossigenata. In questo caso occorre pulire tutta la superficie da eventuali residui di polvere o di altre macchie. Utilizzare l’acqua ossigenata a 130 volumi. Questa soluzione viene adoperata spesso in quanto non rovina le fibre del legno e lascia la superficie con un colore piuttosto uniforme. Occorre maneggiare il prodotto con cura poiché il contatto diretto provoca irritazioni ed ustioni. Quindi sarebbe sempre più opportuno mettere una mascherina e fare quest’operazione in uno spazio ben aperto. Il risultato sarà quasi immediato, anche se per avere quello definitivo è necessario aspettare qualche ora, che la superficie si asciughi.

Ammoniaca per sbiancare il legno?

Un metodo molto in voga per sbiancare il legno è quello dell’ammoniaca che deve essere versata pura sulla superficie, dopo aver eliminato eventuali residui di polvere o di sporco. Non richiede il risciacquo poiché la sostanza evapora, basta lasciare il mobile o la superficie all’aperto, evitando direttamente il sole.

Altri prodotti per sbiancare il legno

Altri prodotti per sbiancare il legno comprendono la candeggina che va utilizzata con moderazione e soprattutto con le dovute accortezze. Infatti potrebbe causare problemi alla vista e all’olfatto. Ecco che allora diventa indispensabile l’utilizzo di una mascherina e di occhiali protettivi. Inoltre tale lavoro deve essere fatto in una zona ben areata. L’acido ossalico viene utilizzato per i mobili composti da fibre ricche di tannino. Un ulteriore metodo è quello della levigatura che può avvenire con uno strumento adatto oppure con la carta vetrata.

Vedi anche

terrazzo

Impermeabilizzazione del terrazzo: come procedere e quali prodotti scegliere

Quando viene progettato un terrazzo vengono considerate le dinamiche a cui esso verrà successivamente sottoposto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *