lunedì , 20 novembre 2017
Home / Soluzioni tecniche / Pittura supersmacchiabile, da oggi laviamo anche i muri.

Pittura supersmacchiabile, da oggi laviamo anche i muri.

Scriviamo questo articolo perchè ci ha incuriosito veramente molto il darsi battaglia nell’ultimo periodo di alcune aziende produttrici di vernici (e parliamo di big) nel pubblicizzare un particolare tipo di tinta, ovvero la tinta SUPERSMACCHIABILE!

Abbiamo approfondito un pochino il tema cercando di capire come e cosa stessero proponendo le varie aziende e dopo ovviamente siamo passati a testarne qualcuna per toccare con mano quanto promesso (appena possibile vorremmo testare un maggior numero di prodotti…..perchè questa tinta ci ha incuriosito veramente molto).

Partiamo dal presupposto che personalmente voglio sempre testare un pochino con mano quanto promesso dalle aziende, anche perchè quando vedo tanta pubblicità su un nuovo prodotto cerco sempre di capire se bisogna dire bravi ai chimici delle aziende oppure al reparto marketing, ragazzi bisogna essere onesti, ho visto aziende con prodotti mediocri vendere alla grande (grazie ad una buona azione di marketing), mentre aziende con prodotti tecnici di altissimo valore che non riescono ad emergere proprio a budget limitati e di conseguenza la conoscenza del prodotto resta un pochino limitata.

Il rischio che un prodotto del genere (pubblicizzato tantissimo) possa deludere le aspettative dal punto di vista tecnico è molto alto e visto che ci teniamo nel consigliare bene i nostri lettori abbiamo voluto approfondire un pochino il discorso.

La tinta smacchiabile è veramente così prodigiosa?

Dopo la premessa appena fatta forse vi siete fatti già una mezza idea della risposta a questo titolo, tutto lascia presagire che il prodotto lascia un pochino a desiderare, però nella vita spesso i pregiudizi sono castelli di sabbia (e per fortuna) ed in questo caso devo dire che il mio (nostro) pregiudizio apparteneva proprio a questa categoria……cari lettori, lo dobbiamo ammettere siamo rimasti veramente colpiti positivamente da questa nuova pittura, le aspettative non sono state assolutamente deluse (forse abbiamo fatto la prova con il prodotto giusto???!!! ma non vi sveliamo quale abbiamo usato, aspettiamo prima di testarne altri).

Perchè questa pittura ha un così alto grado di pulibilità?

Abbiamo scaricato le varie schede tecniche delle aziende che producono prodotti che rispondono a questa categoria e il fattore comune sembra che la produzione di questa tinta venga effettuata con delle particolari resine acriliche che riescono a formare una film tridimensionale che rende inattaccabile la tinta è come se tutto lo sporco restasse in superficie e di conseguenza la maggior parte delle macchie riesce a pulirsi.
Altra cosa molto interessante che abbiamo notato e che tutte le aziende insistono molto sul fatto che la pulibilità dipende molto dalla permanenza della macchia sulla superficie verniciata, ovviamente se si procederà alla pulizia nei primi minuti il tutto sarà molto più veloce e semplice, mentre con il passare delle ore la rimozione delle macchie sarà sempre più ostica.

Quali macchie si possono togliere? (più in generale, agenti sporcanti).

Ovviamente non abbiamo avuto la possibilità di testare tutti i tipi di sporco, ma abbiamo cercato di testarne qualcuno che riteniamo più comune e forse anche più ostico, noi abbiamo fatto prove con penna biro, evidenziatore, caffè e coca cola, come già detto i risultati sono stati eccezionali, ma qui di seguito vi riportiamo alcuni degli agenti sporcanti con i quali le aziende hanno testato i loro prodotti, personalmente non escludo che potrebbe andare benissimo anche su altri prodotti che loro non elencano, ma questa è solo una mia personale ipotesi che al momento non ha alcun valore tecnico e nessun riscontro pratico.

  • Evidenziatori
  • Pennarelli ad acqua
  • Pennarelli
  • Succo di frutta
  • Mayonese
  • Senape
  • Ketchup
  • Creme spalmabili
  • Matita
  • Penne ad inchiostro
  • Rossetto
  • Sangue
  • Vino rosso
  • Olio di Oliva
  • Aceto
  • Caffè
  • Thè
  • Coca Cola

In quali ambienti è maggiormente consigliato applicare una pittura smacchiabile?

Come evidenziato dalle varie aziende questa pittura è molto indicata per quelle zone molto soggette a sporcarsi, particolare attenzione viene data in ambienti scolastici dove sarà molto facile pulire qualsiasi tipo di sporco usufruendo di un particolare risparmio sui costi di manutenzione infatti grazie al fatto che sarà facile rimuovere macchie, scritte di pennarello biro e matita non sarà più necessario tinteggiare con frequenza le aule, dando un costante ambiente pulito agli scolari.
Ne consegue il fatto che tale pittura è particolarmente indicata anche per le camerette dei nostri bambini che molto spesso si divertono a scrivere sui muri e sarà anche molto semplice rimuovere le impronte più disparate.
Ideale anche da utilizzare nei locali pubblici in genere quali hotel, uffici, ospedali, stazioni ristoranti e cucine.
Altra applicazione consigliata è quella della sua applicazione in zone di passaggio dove frequentemente veniva usato tinteggiare la zoccolatura con smalto lucido come ad esempio nelle scale.

Tecnicamente parlando si tratta di un buon prodotto anche per altre caratteristiche?

I nostri test ancora non sono stati così approfonditi e replicati su pareti molto grandi, però come promesso dalle varie aziende sembra che il prodotto abbia anche un’ottima pennellabilità ma quello che risulta evidente anche su piccole superfici è l’alto potere coprente e mascherante al tempo stesso, queste caratteristiche gli vengono date dall’alta opacità che in genere ha il prodotto, per questo motivo sembrerebbe risultare anche un ottimo prodotto anche se volessimo tralasciare il discorso della smacchiabilità, ma ovviamente qui siamo i primi a dire che di prodotti mascheranti e pennellabili ce ne sono molti in commercio di conseguenza e bene sapere che anche queste caratteristiche sono rispettate ma se non si ha la necessità di avere un prodotto pulente potremmo optare tranquillamente anche per altri prodotti.

Come viene effettuata la pulizia delle macchie?

Come effettuare la pulizia delle macchie viene dettato soprattutto dal tipo di sporco da rimuovere e dal tempo di permanenza dello sporco sul supporto, per molti tipi di macchie se agiamo nei primi minuti sarà sufficiente utilizzare dell’acqua e una pezza, mentre per sporchi un pochino più ostinati sarà necessario intervenire anche con del sapone neutro e se la macchia non viene via possiamo aiutarci anche con una spugnetta leggermente abrasiva.
Ci piace raccontarvi un pochino la prova fatta con delle scritte con una penna biro, infatti in questo caso per rimuovere completamente la scritta abbiamo usato del sapone ed una spugnetta abrasiva, per togliere “l’opera d’arte” infatti abbiamo dovuto passare molte volte con la spugnetta e ci aspettavamo che la stessa spugnetta rimanesse macchiata della tinta stessa, ma vi possiamo garantire che così non è stato, la tinta non si è “sciolta” per nulla e la scritta è scomparsa totalmente. Questa prova è stata fatta su di un pannello di colore bianco ed abbiamo voluto mettere a dura prova il pannello stesso osservandolo controluce per capire se si erano create delle zone opacizzate a seguito dello sfregamento e giusto dire che dopo tale analisi nella zona trattata un minimo di alonamento si era creato ma vi possiamo garantire che si tratta di una cosa accettabilissima e soprattutto come già detto veniva rilevata solo se la luce arrivava in un certo modo sul pannello (una condizione difficilmente replicabile in condizioni reali).

Queste sono alcune delle aziende che producono e vendono la pittura smacchiabile.

Noi ne abbiamo scovate alcune ….se ce ne volete consigliare altre  ve ne saremo grati.
L’ordine con qui presentiamo i produttori è assolutamente casuale di conseguenza vi ricordiamo che non si tratta di una classifica (quella contiamo di farla presto :-), ma non ora)

  • Covema vernici
  • Max meyer
  • Sikkens
  • Duco
  • Linvea

La tinta smacchiabile è la stessa cosa di idrosmalto o smalto murale?

Nel corso di questi mesi ci siamo resi conto che alcune aziende che non hanno commercializzato questo specifico prodotto si sono difese dicendo che i loro idrosmalti già svolgevano questa funzione di smacchiabilità ed in realtà non possiamo dargli completamente torto, infatti molti smalti murali di qualità hanno delle buone caratteristiche di lavabilità, per questo motivo abbiamo voluto fare lo stesso test su uno smalto di qualità, vi possiamo garantire che il risultato non è stato lo stesso, alcune macchie meno aggressive vengono lavate molto bene, ma quando si va con dello sporco più ostinato non si riesce ad avere lo stesso risultato, infatti lo smalto viene scalfito e in parte sciolto, di conseguenza risulta evidente che le tinte smacchiabili sotto questo punto di vista hanno sicuramente una marcia in più.

La tinta smacchiabile può essere colorata?

In linea di massima tutte le aziende danno la possibilità di colorare questo prodotto, alcune hanno una gamma colori già pronta, mentre molte danno la possibilità di colorare a tintometro (come una comunissima tinta) il prodotto, quello che sembra emergere è che forse non tutti i colori presenti nelle mazzette siano realizzabili in particolar modo quelle tinte molto ricche di colorante, ma per esperienza ci sentiamo di dire che sarà uno scoglio che verrà superato mettendo a punto il prodotto strada facendo.

Prezzi della pittura smacchiante

Sui prezzi non è necessario dilungarsi molto, preferiamo darvi una risposta secca, il prodotto ovviamente non è tra i più economici presenti sul mercato, ma per le caratteristiche che ha il costo non risulta essere essere troppo elevato, in linea di massima ci sentiamo di dire che i prezzi oscillano dai 12 ai 16 euro per litro, ovviamente questo dipende molto dall’azienda che si sceglie e anche dal punto vendita presso il quale viene acquistata.

Conclusioni

Veramente un ottimo prodotto che a nostro avviso, troverà diverse applicazioni non solo nel campo della smacchiabilità, sperando che non venga interpretato come un prodotto ad uso hobbistico ma venga considerato un prodotto altamente tecnico e che di conseguenza ne vengano migliorate le prestazioni ed allargato il campo d’impiego, non puntando solamente ad abbassare il prezzo a discpito della qualità.

Vedi anche

cappotto interno

Cappotto interno: il giusto isolamento termico per la casa

  Il cappotto interno serve a garantire il corretto isolamento termico e acustico, ed è ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *