venerdì , 23 febbraio 2018
Home / Soluzioni tecniche / Soppalchi in legno: tante idee per il fai da te

Soppalchi in legno: tante idee per il fai da te

Il soppalco è un’idea molto utile, pratica e vantaggiosa che ci permette di aumentare la superficie del nostro appartamento sfruttando la sua altezza, divenendo così una soluzione assai valida per ampliare lo spazio del nostro ambiente. Infatti, se la nostra abitazione non è molto ampia ma ha un’altezza del soffitto che ce lo consente, con un soppalco possiamo risolvere problemi di spazio aggiungendo ulteriori aree abitabili da poter utilizzare senza avviare alcuna opera in muratura particolarmente invasiva. Inoltre il soppalco in legno risulta essere non soltanto economico ma anche esteticamente ricercato; in tal modo avremo bellezza e qualità in un’unica soluzione, il che di certo non guasta! Cerchiamo allora di capire meglio come costruire un buon soppalco in legno fai da te.

Quali materiali utilizzare

Per realizzare un soppalco in legno è necessario innanzitutto considerare il tipo di legno. Ciò ovviamente va fatto non soltanto in base ai propri gusti personali ma anche in base all’arredamento, in quanto esso risponde non soltanto ad esigenze strutturali ma anche ad esigenze estetiche. A seconda del design della nostra casa possiamo scegliere un soppalco rustico, classico oppure più moderno così da fare in modo che esso si integri alla perfezione con il resto dell’ambiente. Il legno più utilizzato è il legno d’abete poichè esente da fessurazioni e nodi caduchi; in alternativa al legno d’abete viene però utilizzato anche il legno di faggio, tipo di legno più solido e pregiato. Per quanto riguarda i soppalchi in legno fai da te, questi possono essere realizzati in legno lamellare impregnato; ciò che occorre sono pilastri, delle travi e delle doghe. Prima di tutto è necessario comporre due strati di doghe. Successivamente bisogna inserire all’interno di questi strati delle lastre di styrofoam (un’isolante ad alta efficienza) di almeno 5 cm; la ringhiera, infine, la si potrà creare semplicemente con l’utilizzo di montanti in legno. In questo modo il nostro soppalco risulterà resistente e molto leggero fornendo un’ottima insonorizzazione ed una buona coibentazione, entrambe caratteristiche molto utili ed importanti.

Realizzazione di un soppalco in legno: cosa c’è da sapere

Prima di cominciare a realizzare un soppalco è necessario controllare se la nostra abitazione rispetta tutte le norme di legge. In primo luogo bisogna considerare le diverse problematiche condominiali concernenti l’aumento dei millesimi, per cui è necessario agire osservando le norme del regolamento edilizio che variano a seconda del Comune di residenza. Ricordate inoltre che, dopo aver realizzato il soppalco, la zona sottostante deve avere un’altezza minima che non superi i 2 metri e che la superficie soppalcata non deve oltrepassare la soglia di 1/3 dell’appartamento. Infine informatevi sulle normative del rapporto di aeroilluminazione del vostro Comune di residenza ed accertatevi che l’ambiente abbia luce a sufficienza per consentire la realizzazione di un soppalco.

Prezzi

Se adoperiamo dei semplici piantoni, traverse o tavole poco costose oppure un legno di seconda scelta, certamente il prezzo del nostro soppalco sarà un prezzo abbastanza contenuto. Se invece optiamo per legni più pregiati e di qualità il prezzo ovviamente tenderà a salire. Diciamo che per un soppalco realizzato con materiali semplici e con del legno meno pregiato il costo si aggira più o meno sui 60/70 euro al mq.

Vedi anche

scossalina tetto

Scossalina per tetti e balconi

Scossalina: cosa è? L’installazione di una scossalina, non soltanto per tetti e balconi, si presenta ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *