mercoledì , 14 novembre 2018
Home / Prodotti / Quali materiali scegliere per gli infissi di casa

Quali materiali scegliere per gli infissi di casa

Gli infissi per un edificio sono molto importanti in quanto sono il telaio su cui vengono fissate le porte, le finestre oppure i vetri o i pannelli di un serramento non apribile.

Tra gli infissi ci sono varietà di materiali da scegliere ma capire qual è il migliore dipende dalle esigenze di ciascun ambiente. Potreste ad esempio dover scegliere tra infissi in pvc, legno, alluminio o altro.

Scopriamo più nel dettaglio le caratteristiche di questi 3 materiali.

Contenuti di: Quali materiali scegliere per gli infissi di casa

Legno

Fino al secolo scorso sono stati utilizzati solamente quelli in legno. Solo da poco tempo vengono apprezzate materie plastiche come ad esempio il pvc. Un infisso classico necessità di cerniere, squadrette di giunzione, maniglie e altro.
Usando il legno si usa un prodotto ecologico. È anche un elemento comune e i costi di riparazioni non sono elevati ed è anche un buon isolante termico. Ma ha anche degli svantaggi ovviamente. Si deforma e deperisce spesso a causa degli agenti atmosferici. Viene diviso in base alla sua durata in classi: la classe 1 dura molto, la classe 5 invece dura poco. La classe 1 e 2 non necessitano di trattamenti per proteggerli. La classe 3 può o meno essere trattata per proteggere il legno. La classe 4 e 5 necessita di trattamenti per proteggere la qualità del legno. Anche per il suo utilizzo viene suddiviso in classi dove la classe 1 corrisponde ad una classe protetta mentre la classe 5 corrisponde alla manodopera in acqua. Il legno viene solitamente usato per serramenti in edilizia abitativa con livello medio-alta.

Alluminio

Gli infissi in alluminio sono trattabili, poco pesanti, maneggevoli e hanno anche un buon prezzo. Non è un buon isolante termico e condensa spesso. L’estrusione dei profilati già sagomati permette di avere precisione dimensionale e assemblaggio. La resistenza meccanica aumenta in base all’estrusione con le necessarie nervature previste per i profilati. I telai vengono affissi con tale precisione che esigono le squadrette. Da un paio di anni tra il profilato esterno e quello interno si trova un profilato di plastica che aumenta l’isolamento termico e diminuisce la condensa. Questi infissi vengono maggiormente usati per gli uffici e per le attività commerciali.

PVC

Gli infissi in pvc sono i più utilizzati ed anche i migliori in quanto sono simili a quelli in alluminio ma con un isolamento termico maggiore e meno condensa. Anche il loro prezzo non è così elevato ma purtroppo è poco conosciuto. Da pochi anni viene usato in Nord Europa e adesso viene usato anche in Italia seppur in modo lento.  Il pvc ha il vantaggio di essere un materiale eco-sostenibile, riciclabile, e dalle alte capacità isolanti, proprietà che permette la riduzione di CO2 nell’aria. Da non sottovalutare anche le proprietà di isolamento acustico.

La scelta tra un materiale e un altro, come detto, dipende dalle proprie esigenze arredative e dalle caratteristiche dell’immobile.

Un aspetto sicuramente importante è quello di affidarsi ad aziende e marchi specializzati. Tra i top player del settore possiamo ad esempio citare Sciuker per gli infissi in legno, Finstral per il pvc, Pail per legno e legno-alluminio, Shuco per gli infissi in alluminio

 

Vedi anche

rumore

Materiali isolanti per la casa

La propria casa è un’oasi di piacere in mezzo al tram tram della vita quotidiana. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *