mercoledì , 14 novembre 2018
Home / Le nostre pillole / Olio paglierino: come usarlo?

Olio paglierino: come usarlo?

L’olio paglierino è una sostanza trasparente, che si utilizza nelle operazioni di lucidatura del legno. Un tempo si usava un olio tratto da semi oleaginosi, oggi invece è sempre più diffuso un tipo di olio paglierino di derivazione sintetica, al quale è possibile conferire una maggiore fluidità o un colore e un odore particolari. Pur essendo trasparente l’olio paglierino, come dice anche il nome, ha un colore giallastro.

Olio paglierino: a cosa serve?

L’olio paglierino si utilizza nella lucidatura del legno, ma anche di manufatti in marmo o sui mobili. Il trattamento è irreversibile, in quanto la sostanza penetra nei pori del materiale su cui viene utilizzato, rendendo impossibile rimuoverlo in un secondo tempo. Lo scopo per cui si usa l’olio paglierino è proprio questo: turare totalmente tutti i pori di un materiale, rendendolo lucido e compatto.

Dopo l’asciugatura l’olio diventa praticamente parte integrante del manufatto, senza rilasciare fumi nocivi nell’ambiente e divenendo liscio e compatto al tatto, senza residui. Per l’uso dell’olio paglierino in modo corretto è importante trattare il materiale in questione, facendo in modo di ottenere una superficie liscia e priva di polvere.

Come passare l’olio paglierino

Si interviene con una fresa adatta, con una lima o con una pialla, fino ad ottenere una superficie sufficientemente livellata e ben liscia. Sui pavimenti in parquet e sui mobili può anche essere necessario passare la superficie con del mordente, per conferire il colore desiderato. Dopo aver spolverato con cura il manufatto, il pavimento o il mobile è necessario attendere la perfetta asciugatura dell’eventuale mordente presente. Quindi si procede con il trattamento a base di olio paglierino, utilizzando piccole quantità di sostanza e passandole sulla superficie con un apposito tampone. È necessario fare in modo che tutto l’olio sia ben assorbito dal materiale trattato. Alla fine del procedimento è anche importante passare con uno straccio pulito, in modo da rimuovere qualsiasi eventuale residuo o eccesso dell’olio. In seguito si attende almeno 24 ore per una perfetta asciugatura e, volendo, è possibile lucidare ulteriormente il materiale utilizzando della gommalacca.

Dove si compra l’olio paglierino

L’olio paglierino è disponibile presso un qualsiasi colorificio o anche nei negozi di materiali da bricolage. Il costo è abbastanza basso, per un flacone da un litro si possono trovare prezzi intorno ai 3-7 euro, a seconda della base sintetica o vegetale del prodotto. I flaconi sono disponibili in diversi colori, per permettere l’uso dell’olio anche su legni non trattati, o su mobili già colorati con un mordente di tinta particolare, in modo da poterlo lucidare e ravvivare nel corso degli anni.

Vedi anche

finestre

Quali materiali scegliere per gli infissi di casa

Gli infissi per un edificio sono molto importanti in quanto sono il telaio su cui ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *