mercoledì , 26 Febbraio 2020
Home / Vernici / Pulire la casa con l’aspirapolvere giusta

Pulire la casa con l’aspirapolvere giusta

Dopo aver effettuato dei lavori in casa, come ad esempio la periodica imbiancatura, non resta altro da fare che pulire tutto, riposizionando i mobili al loro posto, dopo aver approfittato della nuova disposizione per pulire al meglio il pavimento in ogni luogo della casa. Chi si dedica al fai da te lo sa, pulire è l’ultima attività, quindi anche la più gravosa. Avendo però a disposizione gli strumenti giusti è possibile diminuire il peso delle pulizie, ottenendo comunque un risultato perfetto.

Il giusto aspirapolvere per ogni situazione

L’offerta di aspirapolvere oggi disponibili in commercio è ampia, visto che lo sono anche le esigenze di chi utilizza questo tipo di elettrodomestico. Subito dopo dei lavori in casa, di qualsiasi genere, il primo accessorio da utilizzare è di certo un aspirapolvere robot, che comincerà a togliere “il grosso” di polvere e detriti mentre si sta cercando di sistemare le ultime cose; ad esempio il robot potrà pulire il pavimento mentre si appendono i quadri o si tolgono le protezioni disposte sui mobili, sulle prese di corrente, sui lampadari. Al termine di tali attività l’aspirapolvere robot avrà già eliminato una buona quantità di polvere e detriti, sempre che ci si ricordi di svuotare periodicamente il serbatoio.

Scegliere l’aspirapolvere

Per quanto riguarda invece l’aspirapolvere da gestire a mano la scelta dipende dalle esigenze della singola famiglia. Negli ultimi anni sono diventati molto di moda gli aspirapolvere a mano senza filo, molto pratici e comodi da utilizzare in ogni situazione quotidiana. Muniti di tanti accessori, permettono di ripulire anche gli angoli nascosti, i mobili, il tessuto del divano, con la minima fatica. I modelli di ultima generazione hanno un’autonomia elevata, anche superiore all’ora, che permette di fatto di rimuovere la polvere da tutta la casa ogni giorno, con gesti semplici e senza perdere troppo tempo. Questo tipo di elettrodomestico è perfetto per la pulizia quotidiana, mentre per le grandi pulizie periodiche, quelle che si fanno dopo i lavori in casa, un modello più classico con sacco permette di rimuovere anche la polvere più sottile e i residui di vernice secca.

Con o senza sacco

Questo è il dilemma, anche se scegliendo tra prodotti di qualità le differenze non sono poi così evidenti. Solitamente i modelli con sacco sono molto efficaci e se ne trovano anche con filtro anti acari e anti allergeni. Gli aspirapolvere senza sacco oggi disponibili, con tecnologia ciclonica, sono decisamente efficienti e facili da svuotare, senza bisogno di acquistare a parte i sacchetti da sostituire periodicamente. La scelta sta nella preferenza del singolo acquirente.

Pulizia superiore con gli elettrometrici lavapavimenti

Dopo aver svolto dei lavori in casa è abbastanza tipico trovarsi con uno sporco maggiore rispetto a quello che si rimuove durante le normali pulizie periodiche. Avere a disposizione diversi elettrodomestici è quindi importante: il robot toglierà parte dello sporco, l’aspirapolvere a trascinamento ci consentirà di fare le pulizie “di fino” mentre la scopa elettrica consentirà di rimuovere polvere e detriti anche dai mobili di casa. Per finire un passaggio con una lavapavimenti e sembrerà che la casa sia stata pulita da dei professionisti.

Scritto in collaborazione con Philips

Vedi anche

La vernice antiscivolo che rende il pavimento sicuro

Quando nell’ambito di una ristrutturazione o di una nuova costruzione edile sia necessario rendere un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *