giovedì , 14 Novembre 2019
Home / Soluzioni tecniche / Come verniciare l’alluminio: tecniche e prodotti utili

Come verniciare l’alluminio: tecniche e prodotti utili

L’alluminio è uno dei materiali più utilizzati oggigiorno, a causa degli innumerevoli vantaggi che è in grado di offrire. Si tratta infatti di un materiale leggero, resistente e bello esteticamente, perciò viene impiegato per realizzare strutture, sedie, scale e tantissimi altri oggetti e dispositivi di uso quotidiano. In questo articolo vedremo come verniciare l’alluminio, di modo da personalizzare qualsiasi prodotto composto da questo eccellente materiale, per adattarne lo stile all’arredamento della casa, dell’ufficio o del negozio.

Perché pitturare gli oggetti in alluminio?

La verniciatura dell’alluminio non è un’operazione comune, infatti questo metallo non è soggetto ai problemi tipici di questi materiali, come l’ossidazione e la ruggine. Tuttavia essendo una lega è comunque colpito da un normale processo di deterioramento, sebbene sia di gran lunga più lento rispetto a quello del ferro. Pitturando degli oggetti in alluminio puoi dunque allungarne la vita, proteggendo le superfici dall’azione degli agenti atmosferici e dalle scalfitture accidentali.

Allo stesso tempo puoi modificarne l’aspetto estetico, ad esempio per aggiornare una vecchia sedia e renderla compatibile con il colore delle pareti, oppure per rinnovare delle strutture in alluminio che hanno perso brillantezza con il passare degli anni. In ogni caso non si tratta di un procedimento semplice, infatti per ottenere un risultato perfetto dovresti rivolgerti a imprese specializzate, soprattutto per oggetti complessi o di grandi dimensioni, altrimenti puoi darti al fai da te e seguire alcune indicazioni utili.

Attrezzatura necessaria per verniciare l’alluminio

Innanzitutto, prima di iniziare il trattamento dell’alluminio, devi controllare di avere con te tutta l’attrezzatura e i prodotti necessari. Gli utensili immancabili sono degli stracci o dei tovaglioli di carta, della carta di giornale o un telo di plastica per evitare di sporcare il pavimento, della carta per levigare la superficie a grana differente (dalla 100 alla 900 a seconda dell’intervento da effettuare), un detergente sgrassante per eliminare lo sporco e una spazzola metallica.

Per quanto riguarda i prodotti devi necessariamente comprare una vernice spray per alluminio. Le pitture si attaccano con difficoltà a questo metallo, a causa delle caratteristiche tecniche stesse del materiale, perciò è fondamentale acquistare dei prodotti specifici di alta qualità. In realtà devi reperire diverse vernici, tra cui un primer per stendere la base, uno strato che fornirà un appoggio migliore per la pittura. Dopodiché hai bisogno di uno smalto per alluminio, o in alternativa di una vernice acrilica.

Preparazione della superficie da dipingere

Ora che hai tutto l’occorrente puoi cominciare la fase di preparazione della superficie da dipingere. Se il rivestimento è in alluminio anodizzato, ma privo di verniciatura, devi prima di tutto carteggiare la zona con una carta vetrata, possibilmente iniziando con una di grana piuttosto grossa, ad esempio la 200 o la 400, per poi ripetere l’operazione con una carta di grana più fine, 600 o 800 a seconda dell’esigenza.

Carta Abrasiva, Gyvazla 45 Pezzi 80/120/150/180/240/320/400/600/800/1000/1200/1500/2000/2500/3000 Grinta Carta Vetrata Assortimento, Impermeabile Levigatura a Secco e Umido Sandpaper 9 x 3,6 Pollici
78 Recensioni
Carta Abrasiva, Gyvazla 45 Pezzi 80/120/150/180/240/320/400/600/800/1000/1200/1500/2000/2500/3000 Grinta Carta Vetrata Assortimento, Impermeabile Levigatura a Secco e Umido Sandpaper 9 x 3,6 Pollici
  • 『Gyvazla Carta Abrasiva Assortment』 Con 3 fogli di ogni graniglia in...
  • 『Uso sia a umido che a secco』 La carta abrasiva è realizzata in carburo di...
  • 『Taglia taglia al tuo bisogno』 La dimensione della carta lucidante è di 9 x...

Fatto ciò devi pulire tutta la superficie con attenzione, utilizzando un panno e se necessario uno sgrassatore, utile soprattutto in presenza di sporcizia vecchia e dura. Quando la zona è asciutta devi valutare il risultato, quindi se non sei soddisfatto realizzata nuovamente tutto il procedimento. È importante infatti che il rivestimento da verniciare sia in perfette condizioni, altrimenti qualsiasi pulviscolo o imperfezione potrebbe rovinare il risultato finale.

Se invece l’oggetto è in alluminio verniciato, il trattamento diventa più lungo e complicato. Prima di dipingerlo devi rimuovere tutta la pittura presente, usando della carta vetrata a grana grossa e fina, assicurandoti di eliminare ogni traccia della vecchia vernice. In questi casi è consigliabile agire manualmente a secco, tuttavia se la pittura è resistente puoi utilizzare una spazzola metallica, facendo però attenzione a non andare troppo in profondità. Terminato devi ripetere le fasi precedenti, quindi pulire accuratamente la superficie e lasciarla seccare.

La verniciatura finale dell’alluminio

Prima di pitturare il rivestimento metallico ti segnalo un ulteriore passaggio, una tecnica utile se vuoi ottenere un risultato ottimale. Per accertarsi che a superficie sia perfettamente pulita puoi usare dell’acqua calda, lavando l’oggetto con un detergente sgrassante. Ciò permette di rimuovere ogni minima particella di sporco o polvere, tuttavia puoi anche farne a meno se la pulizia precedente è stata soddisfacente. Ad ogni modo ricordati di asciugare il metallo e lasciarlo seccare per qualche minuto.

Dopodiché possiamo passare finalmente alla fase di verniciatura dell’alluminio. Per prima cosa devi prendere il primer e passarlo sulla superficie, poi carteggiare la parte con una carta vetrata a maglia estremamente fina, ad esempio 800 o 1.000. Sia per l’applicazione del primer che della pittura, puoi utilizzare una pistola a spruzzo, uno strumento ideale per questo tipo di interventi, in quanto rende tutta l’operazione molto più semplice, ben fatta e veloce.

Dopo la carteggiatura devi passare di nuovo una seconda mano di primer, dunque carteggiare ancora e infine pulire il rivestimento con uno straccio, senza utilizzare detergenti  altre sostanze chimiche. A questo punto lascia asciugare e procedi con la verniciatura vera e propria, usando un prodotto specifico per alluminio. In linea di massima è preferibile optare per pitture spray opache o satinate, mentre eviterai quelle lucide poiché mettono in risalto qualsiasi piccolo difetto.

Vernice per Metallo Lacca Metallica Smalto W900 Grigio Antracite Simile a RAL 7016-1L
  • ✅ Vernice metallica - Certificazione TÜV / qualità dell'industria / Prodotto...
  • ✅ Rivestimento protettivo durevole per quasi tutti i metalli / Resistente al...
  • ✅ Emissione a odore basso / Prodotto moderno a base d'acqua

Dopo aver steso la vernice in maniera omogenea aspetta che si asciughi quindi valuta la necessità di una seconda mano. In seguito, terminata questa fase, applica un sigillante per smalti, un prodotto che protegge la vernice dai graffi, dalle scalfitture e dalle scheggiature, aumentandone la resistenza nel tempo. Il risultato dovrebbe essere un oggetto completamente rinnovato, con un nuovo aspetto estetico ideale per abbinarsi alla perfezione con il design della casa, dell’ufficio o del tuo locale commerciale.

Vedi anche

Fan Coil: come funziona e quale scegliere

I fan coil sono dei dispositivi utilizzati per il raffreddamento e il riscaldamento di case, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *