martedì , 20 novembre 2018
Home / Soluzioni tecniche / Pittura termica anticondensa e antimuffa: tutte le applicazioni
pittura termica

Pittura termica anticondensa e antimuffa: tutte le applicazioni

La pittura termica è una speciale vernice che consente di prevenire la formazione della muffa e di isolare un locale dal punto di vista termico. Rappresenta una soluzione che faresti bene ad adottare sempre e comunque ma che è fondamentale se la tua abitazione, magari per una conformazione delle pareti non ottimale (es. mattoni pieni), è particolarmente soggetta alla formazione della muffa o se vivi in una zona dal clima eccessivo – in un senso o nell’altro. Il suo utilizzo appare di grande aiuto nei casi in cui non sia possibile procedere con la ristrutturazione delle murature che presentano tali problematiche.

Pittura termica antimuffa: funziona davvero?

La risposta è sì, la pittura termica funziona. La sua efficacia è data dalla sua particolare composizione. Essa, infatti, è formata da microsfere di ceramica, di resina e di vetro che contribuiscono a isolare termicamente i locali e a riflettere i raggi infrarossi.
I vantaggi della pittura termica sono ormai ampiamente dimostrati. Se scegli questa soluzione, potrai risparmiare fino al 30% in bolletta. Ovviamente, non è in grado di sostituirsi completamente a una opera di isolamento vera e propria, come la coibentazione, ma i risultati sono comunque sensibili e per giunta acquisibili a un costo nettamente inferiore. Senza contare i benefici che trarrai in termini di salute, vista la capacità di queste vernici di prevenire l’insorgenza della muffa.

La muffa, si sa, è uno spiacevole inconveniente e un fastidioso problema che sorge ogni qual volta, sulle pareti della nostra casa, si forma della condensa. Questa vernice è l’ideale per combattere questo grattacapo. Essa infatti ha la capacità di stendere, in maniera del tutto uniforme, il calore dell’aria al di sopra della superficie muraria che si è scelto di trattare con tale prodotto.

Pittura termica anticondensa

La condensa sorge ogni qual volta, all’interno di una stanza, l’aria fredda presente non riesce più a circoscrivere la piccola porzione di vapore acqueo in essa presente. La pittura termica anticondensa è in grado di ridurre la conducibilità termica della muratura sulla quale si sta applicando la vernice. Questo prodotto quindi è capace di limitare la nascita e la diffusione della condensa, problematica piuttosto diffusa all’interno degli ambienti di numerosi appartamenti e case.

C’è da precisare inoltre che pittura termica è antimuffa perché è anticondensa. Le due capacità sono infatti strettamente correlate. Se non vi è la condensa, non ci può essere la muffa. La proprietà di prevenire la condensa è data, nello specifico, dalla presenza delle microsfere di vetro, le quali eliminano il gradiente di temperatura tra la zona fredda e la zona calda. In questo modo, l’acqua condensata, prodotto della differenza di temperatura, evapora lentamente senza gocciolare e infiltrarsi nelle pareti.
Le proprietà anticondensa e antimuffa contribuiscono alla vivibilità degli ambienti. Le muffe, infatti, oltre a compromettere l’impatto estetico di un locale, possono causare fastidi o addirittura veri e propri problemi di salute.

Pittura isolante termica per esterni

Per quanto riguarda le pareti esterne, l’esigenza è duplice. Da un lato, prevenire l’umidità; dall’altro, isolare termicamente l’abitazione. Dunque, è bene puntare su pitture termiche equilibrate da questo punto di vista, ovvero che contengono, praticamente in egual misura, sia sfere in ceramica/resina, sia sfere in vetro.
Queste pitture termiche “complete” sono più costose della media, è vero, ma sono le uniche in grado di raggiungere il doppio obiettivo dell’isolamento termico e della prevenzione di condensa/muffa.

Se stai quindi prendendo in considerazione la possibilità di dare una mano di vernice alla facciata della tua abitazione, esamina l’eventualità di utilizzare una pittura isolante termica appositamente studiata per gli esterni. L’applicazione di tale prodotto non necessita di particolari attrezzature, ma si mette in opera come un comune strato di vernice. Così facendo sarai sicuri di proteggere la tua casa da fastidiose infiltrazioni e ridurrai notevolmente le spese dovute al riscaldamento degli ambienti durante i mesi invernali.

Per interni

Altrettanto valida è anche la pittura termica per interni. Al pari della precedente offre portentose prestazioni termoisolanti e consente di soggiornare in ambienti sani nei quali manchino totalmente sostanze dannose ed inquinanti.
I locali di più frequente applicazione sono la cucina o il bagno, ovvero quelli caratterizzati da una incidenza più alta delle muffe. Il motivo è semplice: a causa dell’utilizzo di acqua calda o di fonti di calore, la temperatura è sempre diversa rispetta all’esterno o agli altri locali della casa.
Per gli interni, quindi, è meglio puntare su pitture termiche caratterizzate da una maggiore quantità di microsfere di vetro, che rispetto a quelle in ceramica o in resina giocano un ruolo più importante nella prevenzione della condensa e quindi delle muffe.

Migliore pittura termica e prezzo

Sono molte le pitture termiche di qualità attualmente in commercio. Su tutte, però, spicca la Boero. Essa è composta sia da resine e ceramica, sia da microsfere di vetro. Queste, poi, sono “cave”, dunque dotate di potere isolante oltre che anticondensa e antimuffa.
La pittura termica Boero rappresenta quindi una ottima soluzione in tutti i contesti, sia interni che esterni, proprio in virtù dell’equilibrio che è in grado di esprimere.
Il costo è abbastanza contenuto. Un secchio da 5 litri costa circa 50 euro ed è sufficiente a coprire circa 20 metri quadri. Il bidone da 14 litri costa invece circa 130 euro e copre più o meno 60 metri quadri.

Le opinioni di chi l’ha utilizzata

I clienti che hanno acquistato Boero si sono detti genericamente soddisfatti sia per la resa dal punto di vista dell’isolamento termico e della prevenzione dalla muffa, sia in termini estetici.

Finito ieri di pitturare. Sono molto soddisfatto dalla resa e dalla copertura. Con un bidone da 14 litri sono riuscito a pitturare circa 55 mq di appartamento diluendo la pittura con acqua al 25% (è una pittura molto densa). Carlo

Ottima pittura termica. Sono ormai due mesi che l’ho utilizzata e le muffe sono ormai un ricordo. Marco

Grazie a questa pittura sto risparmiando molto in salute e in bolletta. La casa si mantiene calda di inverno e fresca di estate. Senza parlare delle muffe, completamente sparite! Luigi

Vedi anche

lappatura

Lappatura: cosa è e come farla

Spesso si è sentito parlare dell’operazione di lappatura, ma difficilmente viene spiegato in cosa consiste ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *