venerdì , 21 luglio 2017
Home / Le nostre pillole / Pannelli fotovoltaici: vantaggi e svantaggi

Pannelli fotovoltaici: vantaggi e svantaggi

Pensare ad un impianto fotovoltaico significa migliorare l’efficienza energetica della propria casa o dell’intero edificio. Gli ultimi dati raccolti mostrano infatti come le unità immobiliari dotate di pannelli solari o fotovoltaico ottengano un risultato maggiormente positivo in fase di rilascio dell’attestato di prestazione energetica.

Per risparmiare sulle bollette elettriche oggi mettere un impianto di pannelli fotovoltaici è davvero vantaggioso. I costi nella bolletta del prelievo della rete vengono abbattuti attraverso il consumo dell’energia autoprodotta.

L’autoconsumo è, infatti, il vantaggio principale del pannello fotovoltaico. Come ogni tecnologia, però, anche i pannelli fotovoltaici presentano vantaggi e svantaggi. La domanda dunque è lecita: quali sono i vantaggi e svantaggi di un pannello fotovoltaico?

Ovviamente l’impianto di pannelli fotovoltaici vede i principali vantaggi e svantaggi tra i costi e i benefici. Uno dei primi vantaggi è, senza ombra di dubbio, il prezzo. Un prezzo molto vantaggioso, inoltre, renderà il periodo di ammortamento dei costi sostenuto molto più breve.

Ad oggi i prezzi delle installazioni sono decisamente molto più bassi, abbassati di oltre il 70% rispetto a qualche anno fa, in cui un impianto da 3 kw costava più e meno 20mila euro. Oggi il costo al kw è di circa 2500 euro “chiavi in mano”, infatti, un impianto da 2 kw non supera le 5mila euro.

Contenuti di: Pannelli fotovoltaici: vantaggi e svantaggi

Vantaggi dei pannelli fotovoltaici

  • Iva di acquisto agevolata al 10%;
  • Le aziende danno garanzie sul prodotto e sulla produzione;
  • Il fotovoltaico è un investimento non un costo. Il capitale investito si recupera in un periodo che varia dai 6 ai 12 anni;
  • Ad oggi l’impianto costa un terzo in meno di cinque anni fa;
  • Si può beneficiare delle detrazioni IRPEF al 50%;
  • Riduzione e azzeramento delle bollette elettriche;
  • L’impianto necessita di minima manutenzione in 25 anni, salvo piccoli interventi ordinari;
  • Remunerazione dell’energia immessa in rete attraverso la vendita dell’energia al Gse;
  • Vantaggi economici;
  • Vantaggi ambientali con occhi di riguardo alla salute della collettività;
  • Riduzione delle importazioni di materie prime ai fini energetici.

Svantaggi dei pannelli fotovoltaici

  • Ha una produzione giornaliera intermittente e cambia in base alle stagioni. Di notte il fotovoltaico non produce e d’inverno ha una produzione molto ridotta.
  • L’impianto comporta una spesa iniziale.
  • Come qualsiasi altra tecnologia vi è il rischio di rottura o malfunzionamenti.
  • Se non vi è un adeguato sistema di accumulo non c’è la possibilità di ottimizzare l’energia prodotta.

Come ogni altro investimento il pannello fotovoltaico comporta un rischio che può incidere sui tempi di ritorno economico dell’investimento. Anche se un dato è decisamente certo e valido: sul lungo periodo (25 anni) l’energia autoprodotta comporta un risparmio notevole.

Vedi anche

tapparella

Guida alla sostituzione della cinghia della tapparella

Le tapparelle necessitano una certa manutenzione, soprattutto quelle di vecchia generazione, a causa di un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *