mercoledì , 22 maggio 2019
Home / Carte da parati / Carta da parati tnt o vinilica? Caratteristiche, opinioni e differenze

Carta da parati tnt o vinilica? Caratteristiche, opinioni e differenze

Se ti sta stuzzicando l’idea di decorare casa con la carta da parati, è necessario scegliere il modello ad hoc e non soltanto per quanto riguarda colore, fantasia e texture. Il primo passo infatti è quello di valutare quale tipologia di tappezzeria sia più idonea all’ambiente da arredare, quale risponda meglio alle tue esigenze pratiche ed estetiche, di durata e di applicazione. Vediamo quindi insieme le caratteristiche e le differenze delle migliori in commercio e scopriamo le opinione e i preziosi consigli degli esperti.

Contenuti di: Carta da parati tnt o vinilica? Caratteristiche, opinioni e differenze

Carta da parati in tnt

La carta da parati in tnt, cioè in tessuto non tessuto, è realizzata mediante processi industriali, è economica e ha l’aspetto simile al tessuto naturale. Viene prodotta con resine e fibre sintetiche come il poliestere ed è lavabile: caratteristica che la rende versatile e perfetta anche negli ambienti molto frequentati, magari anche dai bambini. Per smacchiare questa tappezzeria basta utilizzare una spugna inumidita in acqua e detergente neutro, passarla sulla superficie e asciugare bene. Queste carte sono perfette anche nelle stanze come il bagno e la cucina, dove la temperatura è variabile ed è presente umidità. In commercio ne esistono di tutti i formati, i colori, le texture e le fantasie, anche specifiche per la cameretta dei bambini o con stampe ad effetto trompe l’oeil. Infine, la carta da parati tnt è facile da applicare e da togliere, anche se ti consigliamo di farti aiutare da un esperto del settore per un lavoro ottimale.

Carta da parati vinilica

La carta da parati vinilica è anch’essa decisamente versatile, bella e durevole, lavabile e inodore, ideale per tutte le stanze domestiche e per le attività commerciali. La differenza rispetto a quella in tnt consiste nel materiale costruttivo: la tappezzeria vinilica è costituita da uno strato in tessuto non tessuto e un rivestimento in vinile superficiale. Questo permette la realizzazione di texture in 3D e un colore spesso più vivido e moderno rispetto alla resa grafica dei modelli in tnt. Inoltre, lo strato superficiale può essere anche extra liscio, oppure goffrato, simil tessuto, ecc. Tutto dipende dal trattamento superficiale effettuato sul vinile ancora tiepido e malleabile. Anche la tappezzeria vinilica si lava semplicemente con una spugna imbevuta di acqua e detergente neutro ed è altrettanto facile da applicare e rimuovere.

I consigli dell’esperto per una scelta ideale

Secondo i migliori interior designer italiani, le carte da parati offrono davvero grande possibilità di personalizzazione, ottima versatilità e praticità. Soprattutto quelle di ultima generazione e, realizzate da brand conosciuti e Made in Italy, garantiscono una resistenza notevole, un effetto idrorepellente ottimale, facilità di installazione e rimozione e, naturalmente, grande impatto estetico. Sono infatti infiniti i soggetti e le colorazioni disponibili, da scegliere in base al proprio gusto ed all’effetto finale desiderato. In particolare per far sembrare più grande una stanza meglio i panorami, oppure i trompe l’oeil. Se invece si vuole dare nuova vita a vecchi mobili ed arredi meglio scegliere una fantasia vivace, trame geometriche o stampe di fiori e frutti. Nella stanza dei bimbi invece usa solo quelle specifiche e atossiche, da applicare al meglio e mediante colle sicure e ad hoc. È inoltre fondamentale scegliere la carta da parati ideale a seconda delle stanze da decorare: ne esistono infatti di caratteristico per bagni e cucine, come già sottolineato prima. Se hai dei dubbi sulla stesura, la rimozione, o sulla scelta rivolgiti a dei professionisti che ti sarà anche facile trovare nei punti vendita di tappezzerie o sugli e-shop online. Un altro consiglio è quello di decorare con la tappezzeria una o al massimo due pareti, ma non tutte per evitare un effetto stucchevole.

Vedi anche

Cosa e come scegliere tra pittura o carta da parati

Vi sarà capitato spesso di dover mettere mano al rifacimento di una o più stanze ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *