lunedì , 25 marzo 2019
Home / Carte da parati / Cosa e come scegliere tra pittura o carta da parati

Cosa e come scegliere tra pittura o carta da parati

Vi sarà capitato spesso di dover mettere mano al rifacimento di una o più stanze ed aver avuto il dubbio se utilizzare una carta da parati oppure optare per una tinteggiatura….behhh non è una scelta mai semplice in quanto quello che si andrà ad apporre sul muro dovrà rimanere (si spera) li per qualche anno.

Sicuramente entrano in gioco due componenti molto importanti quella derivante dal design, e li c’è poco da dire vi dovete affidare ai vostri gusti, mentre quello in cui possiamo darvi una mano è capire meglio l’aspetto tecnico che entra in gioco quando si è davanti ad una scelta del genere.

E’ doveroso dire che l’una non esclude l’altra, infatti non è raro vedere alcuni particolari o intere pareti ricoperte da carta da parati e continuare il resto della stanza con una pittura, ma su questo aspetto non vorremmo soffermarci troppo, ma il nostro scopo è quello di prendere in esame la cose singolarmente.

Gli aspetti da considerare possiamo riassumerli così:

  • Costi
  • Preparazione della superficie
  • Difficoltà dell’applicazione
  • Uso della stanza in questione
  • Effetto ottenuto

Costi

E’ molto difficile tirar fuori delle cifre per il semplice fatto che sia la carta da parati che la pittura possono avere dei costi molto variabili in base al tipo di carta o pittura che si va a scegliere, per quel che riguarda la carta da parati si va dai 15/20 euro a rollo di una carta economica, fino ad arrivare a sfiorare i 200 euro a rollo per carte qualitativamente migliori e realizzate da firme prestigiose del settore, infatti bisogna sapere che tutte le più importanti firme della modo hanno il proprio campionario di carta tanto per citare qualche nome, Cavalli, Trussardi, Ferrè, Versace e via dicendo, allo stesso modo per le tinte, si va da una semplicissima pittura a tinta unita che può costare pochi euro (meglio se un colore chiaro) fino ad arrivare a costose lavorazioni, di conseguenza il consiglio è quello di scegliere prima la tipologia di tinta o carta che fa al vostro caso e poi in base ai metri da coprire valutare quanto costa l’una e quanto costa l’altra.

Preparazione della superficie

Anche in questo caso bisognerà sempre capire la vostra scelta su cosa ricade, infatti in base al tipo di tinta per la quale si vuole optare o carta bisognerà sempre capire che tipo di preparazione del supporto richiedono, questo è di fondamentale importanza perchè, può incidere moltissimo sulle tempistiche e sul costo, ma scendere più nel dettaglio più avanti.

Difficoltà dell’applicazione

Non vogliamo sembrare noiosi però anche qui bisogna capire cosa si è scelto, ad esempio una lavorazione molto complicata può richiedere esperienza e difficoltà allo stesso tempo una carta con un pattern particolare richiede sicuramente più abilità rispetto ad una carta a tinta unita oppure a righe, però a nostro avviso tinteggiare è sicuramente più semplice rispetto al montaggio di una tappezzeria, a tal proposito vi invitiamo a leggere la nostra guida sul montaggio della carta, in particolar modo se ci troviamo di fronte ad una camera irregolare con molti spigoli e angoli, di sicuro il montaggio della carta richiede molta esperienza e pazienza.

Uso della stanza in questione

Saper a quale stanza ci stiamo dedicando e l’uso che se ne farà è importante, pensando allo stili di vita della propria famiglia, faccio un piccolo esempio.
Dobbiamo mettere la carta da parati nella camera dei bimbi ancora piccoli e che magari ogni tanto prendono un colore e fanno qualche disegnino sui muri, inoltre la carta scelta è abbastanza costosa, behhh direi che in questo caso è decisamente sconsigliato mettere la carta da parati a maggior ragione perchè è anche costasa, magari in questa situazione sarebbe opportuno optare per una tinta super smacchiabile.

Effetto ottenuto

Abbiamo ribadito più volte che una carta da parati arreda da sola, se si vuole ottenere una soluzione impattante optando per dei motivi di forte impatto sicuramente bisogna far ricadere la scelta su quast’ulitma e indubbio che anche lacune tinte sono “arredanti” ma  in questo caso bisogna andare su tinte molto particolari con difficoltà di esecuzione abbastanza alta, quindi in generale possiamo dire che se volete un effetto che lasci a bocca aperta applicate della carta da parati.

Pittura VS. Carta da parati

PITTURA CARTA DA PARATI
Preparazione Pro:
– Da scegliere se si vuole ottenere una tinta unita
Contro:

– Se la superficie da ricoprire è molto danneggiata occorre tempo e maestranza per ripristinarla
– Se la tinta precedente era molto marcata coprire il fondo potrebbe essere complicato
Pro:
– Una carta molto buona e pesante vi da la possibilità di coprire le imperfezioni del muro, meglio ancora se si utilizza della carta fodera prima della carta definitiva
– Arreda da sola
Contro:

Utilizzando una carta leggera bisognerà prestare molta attenzione alla preparazione del muro
 Applicazione Pro:
– Facile da applicare usando un pennello o un rullo
– Altamente pulibile se si utilizza una buona lavabile o uno smalto murale
– Da scegliere se si opta per una soluzione low cost e veloce
Contro:

– Design minimalista
 Pro:
– Stravolge il design della stanza senza complicarsi troppo la vita
Contro:

Sicuramente molto più complicata da applicare in particolar modo se si tratta di una stanza con spigoli non ad angolo retto e presenta molti ostacoli
Resistenza Pro:
– Tinte lavabili buone o tinte smacchiabili sono molto resistenti e si prestano anche al lavaggio con pezza umida
Contro:

– Una tinta classica è meno lavabile e tende a rovinarsi nel tempo
– A volte i ritocchi restano visibili creando un brutto colpo d’occhio
Pro:
– Alcuni tipi di carte sono veramente molto resistenti a lavaggi e abrasioni, ovviamente bisognerà scegliere una carta che abbia queste caratteristiche
Contro:

– Sconsigliata in ambienti molto umidi perchè la colla potrebbe inumidirsi e portare al distacco della carta, in particolar modo nei bordi
– Difficoltà del ritocco
– Alcune carte sono molto delicate
 Varietà Pro:
– Le finiture sono tante ed i colori tantissimi, impossibile non trovare quella che fa al caso vostro
Pro:
– tantissimi disegni e modelli, arredare non è stato mai così facile
Contro:

– Non tutti i modelli sono presenti in diversi colori, a volte con la carta trovare il giusto colore risulta essere un pò difficile

La nostra speranza è quella di avervi dato uno spunto su come scegliere tra le due cose, ovviamente i ragionamenti da fare spesso vanno “cuciti” su misura in base alla propria situazione e proprio per questo motivo vi invitiamo a farci qualsiasi tipo di domanda, in modo tale da poter condividere le vostre esperienze ed aiutare altri utenti.

Vedi anche

carta da parati

Carta da parati tnt o vinilica? Caratteristiche, opinioni e differenze

Se ti sta stuzzicando l’idea di decorare casa con la carta da parati, è necessario ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *