lunedì , 17 dicembre 2018
Home / Carte da parati / Come rivestire un armadio con la carta adesiva per mobili

Come rivestire un armadio con la carta adesiva per mobili

La casa rappresenta senza dubbio il nido per eccellenza, l’ambiente in cui sentirsi a proprio agio e al riparo e dove trascorrere indimenticabili momenti di relax. Proprio per tale ragione al giorno d’oggi viene dato un occhio di riguardo all’arredamento, al fine di rendere l’abitazione gradevole e armoniosa. Sono molte le soluzioni di arredo che si possono utilizzare nella propria casa ma molto spesso queste ultime sono piuttosto costose e non accessibili a tutte le tasche. Tuttavia, una delle opzioni più convenienti da considerare è quella del fai da te: con questo metodo infatti è possibile arredare e abbellire la propria casa non solo divertendosi ma soprattutto spendendo poco. Una delle soluzioni più simpatiche e pratiche consiste nell’utilizzare della carta adesiva per mobili. Quest’ultima infatti può essere adoperata molto semplicemente per decorare in modo funzionale e veloce la parte interna e quella esterna di un mobile come ad esempio un armadio. In tal modo si potranno avere dei mobili sempre belli e decorati senza sforzo.

Carta adesiva per mobili: che cos’è e a cosa serve

La carta adesiva per mobili è chiamata anche carta da parati e diverso tempo fa veniva utilizzata per rivestire le pareti di una stanza, renderle più belle ed accoglienti senza il bisogno di dover ricorrere alla pittura. Questo tipo di decorazione infatti era molto adoperata soprattutto per quelle aree della casa che non avevano bisogno di molta attenzione ma che comunque non si volevano lasciare allo stato originale. La carta da parati era la soluzione ideale per chi aveva bisogno di dare un aspetto più fresco e rinnovato alla stanza e voleva abbellirla con poco. Essa inoltre conferiva anche pulizia ed eleganza all’ambiente e per tale ragione era molto apprezzata in tantissime case. Oggigiorno però la carta da parati ha perso la sua funzione originaria ed è finita con l’assumere tutt’altro impiego, trasformandosi in un oggetto adibito alla decorazione e all’abbellimento di mobili e complementi d’arredo.

Da qui nasce l’utilizzo della carta adesiva per mobili, una soluzione alternativa in grado di creare un insolito mix di colori e stili differenti. Con la carta adesiva per mobili si può ridare nuova vita ad un oggetto ormai diventato troppo vecchio come consolle, armadi, mensole o altri piani di appoggio. La comodità di questo tipo di prodotto sta inoltre nel fatto che esso può essere utilizzato in qualsiasi momento e su qualsiasi superficie per dare un aspetto del tutto nuovo al proprio mobile. In tal modo si potrà cambiare look e stile alla propria camera senza dover mettere mano al portafogli. La carta adesiva può infatti essere usata ad esempio su mobili piuttosto antichi o vecchi ormai dimessi situati in un’abitazione dallo stile moderno e contemporaneo: non c’è bisogno di gettarli via e acquistarne di nuovi perché se rivestiti con tale tipo di carta possono assumere un aspetto completamente differente. Avrai quindi la possibilità di avere mobili nuovi di zecca a costo zero.

Questo prodotto è in grado dunque di accontentare tutti i gusti e le preferenze dal momento che può essere caratterizzato da tantissimi colori, fantasie e modelli diversi. Chi preferisce uno stile romantico e shabby chic può optare per una carta adesiva dai colori delicati come quelli pastello, in particolare il rosa, l’azzurro, il bianco o il giallo canarino. Anche le fantasie possono spaziare da quelle floreali e naturali a quelle decisamente più femminili con righe e pois. Se invece preferisci uno stile più moderno e contemporaneo puoi optare per colorazioni neutre e basiche come il nero, il bianco oppure il grigio. Per le fantasie invece prediligi quelle geometriche che daranno un tocco minimal e all’avanguardia a tutto il mobile. Nel caso in cui tu preferissi delle nuance più vivaci e uno stile d’arredo più colorato puoi scegliere delle tonalità calde e molto sature come il rosso, il giallo intenso o l’arancione. Per le fantasie puoi orientarti su quelle che incontrano maggiormente i tuoi gusti ma non dimenticare di restare fedele allo stile d’arredo per non creare un effetto confusionario.

Come rivestire e decorare un armadio o un mobile

Uno dei vantaggi della carta adesiva è sicuramente la facilità di applicazione. Tale prodotto infatti può essere utilizzato senza difficoltà anche dai meno esperti e il risultato sarà senz’altro garantito. Tuttavia è bene tenere in considerazione il fatto che ci sono alcuni accorgimenti da seguire affinché l’operazione vada a buon fine. Vediamo quindi insieme tutti i passaggi a cui bisogna prestare attenzione.

La prima cosa da fare consiste naturalmente nel procurarti tutti i materiali necessari alla realizzazione dell’opera. Essi sono di facile reperibilità e si possono trovare in qualsiasi negozio specializzato nella vendita di articoli per il fai da te e bricolage. In alternativa puoi anche acquistare questi materiali su internet ad un prezzo sicuramente inferiore. Quello di cui hai bisogno sono forbici, cutter, matita, righello, spatola, punteruolo e naturalmente la carta adesiva per mobili che hai scelto per la decorazione del tuo armadio. Tieni sempre in considerazione che dovrai rivestire sia la parte interna che quella esterna del mobile, pertanto assicurati di aver comprato carta adesiva a sufficienza.

Leggi anche: Come mettere la carta da parati: la guida infallibile per applicarla senza errori

Dopo aver preso tutti i materiali bisognerà per prima cosa eliminare provvisoriamente tutte le parti removibili dell’armadio o del mobile scelto come ad esempio i pomelli oppure le maniglie che possono essere d’intralcio nell’applicazione della carta adesiva. Dopodiché bisognerà pulire completamente tutta la superficie dell’armadio dal momento che quest’ultima deve essere totalmente liscia. Nel caso in cui l’armadio dovesse trovarsi in condizioni accettabili è possibile utilizzare una miscela di acqua e sapone per effettuare la pulizia mentre se l’armadio è piuttosto datato e ha bisogno di qualche intervento maggiore sarà necessario provvedere ad eseguire qualche operazione di stuccatura e levigatura mediante una carta abrasiva in modo tale da rendere tutto perfettamente liscio. In ogni caso dopo tale lavoro ricordati sempre di pulire il tutto per eliminare eventuali residui di polvere.

Ultimata questa operazione sarà opportuno trovare un luogo adatto in cui svolgere il lavoro. Esso dovrà essere abbastanza spazioso per permetterti di muoverti con facilità, dovrà essere pulito e avere una temperatura ottimale. Il piano di lavoro invece deve essere dritto, liscio e molto stabile. È importante ricordarti in questi casi di non avere fretta ma di procedere con calma ed avere pazienza affinché il risultato possa essere soddisfacente.

Prendi le misure dell’armadio servendoti di un metro e taglia perfettamente la carta adesiva in base alla misura che avrai ottenuto. Non dimenticare mai di lasciare sempre qualche centimetro in più in modo tale da avere un margine di errore nel caso in cui dovessi sbagliare. Nel calcolo inoltre ricorda di inserire anche la misura del risvolto sui bordi o sugli angoli. Prima di rimuovere la parte posteriore della carta da parati assicurati di aver eseguito un buon lavoro e che tutte le misure siano giuste. Appoggia la carta sulla superficie e fissa un lato con del nastro adesivo: tale espediente farà in modo di evitare che la carta adesiva possa muoversi. A questo punto togli la parte posteriore della carta tirando verso il basso e comincia a disporla su tutto il mobile. Per questa operazione utilizza anche la spatola in modo tale da evitare la formazione di antiestetiche bolle sulla superficie. Oltre a ciò la spatola serve anche a fissare meglio la pellicola all’armadio. Dopo aver terminato ripeti tutti i passaggi per collocare la pellicola anche nella parte interna. Dopo aver finito, se ti accorgi che si sono formate delle piccole bolle, puoi rimuoverle con uno spillo facendo fuoriuscire l’aria. In ultimo non dimenticare di utilizzare il punteruolo per forare i punti in cui dovranno essere posizionate nuovamente le maniglie e i pomelli.

Come rivestire i cassetti interni

Per quanto riguarda il rivestimento dei cassetti interni l’operazione è molto semplice. Vediamo quindi come procedere. La prima cosa da fare è eliminare il rivestimento precedente partendo dai bordi e utilizzando una lama o una spatola. Durante questa fase bisognerà fare attenzione a non intaccare il mobile. Se la carta non si dovesse rimuovere con facilità puoi bagnarla leggermente con una spugnetta per ammorbidirla. Se il rivestimento non dovesse ancora togliersi levigalo con della carta vetrata. Dopo aver fatto ciò devi pulire la superficie eliminando eventuali residui di polvere (per farlo puoi avvalerti di un pennello). Successivamente utilizza un metro per misurare la superficie interna del cassetto facendo attenzione ad essere quanto più preciso possibile. Riporta le misure ottenuta sulla carta adesiva che andrai ad usare e poi ritagliala accuratamente avendo cura di lasciare qualche centimetro in più. Per il taglio puoi adoperare un taglierino e un righello in maniera tale da non sbagliare e avere bordi perfettamente dritti. Prova la carta adesiva nel cassetto per assicurarti che la misura della carta adesiva ritagliata sia giusta, dopodiché rimuovi da quest’ultima la parte posteriore (ovvero la pellicola di protezione).

Posiziona la carta adesiva sulla superficie e usa le mani per tenerla ben salda. Procedi piano piano affinché la carta adesiva si adatti bene alla parte e non formi eventuali bolle. Per quanto concerne il fondo del cassetto, se utilizzi una carta in fogli e non in rotoli, dovrai utilizzare più strisce dal momento che questa parte di solito è molto ampia. Comincia quindi a stendere la striscia più piccola e prosegui man mano fino ad arrivare a quella più grande. Abbi cura inoltre di sovrapporre i margini in maniera tale da far combaciare perfettamente il disegno della carta. Quando hai finito assicurati che tutta la parte interna del cassetto sia stata completamente rivestita con la carta adesiva per mobili e controlla la presenza di bolle d’aria. Se ci sono puoi rimuoverle utilizzando uno spillo e facendo uscire delicatamente l’aria. Dopo aver terminato questo passaggio prosegui con il rivestimento degli altri cassetti.

Vedi anche

pulire carta da parati

Come pulire la carta da parati

Rivestimento silenzioso e variopinto, la carta da parati dona vivacità e movimento alle pareti della ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *