lunedì , 23 luglio 2018
Home / Le nostre pillole / Deumidificatore fai da te naturale

Deumidificatore fai da te naturale

Se avete una casa umida, per risolvere il problema, avrete bisogno di utilizzare un deumidificatore. Ne esistono tanti tipi in commercio, ma se volete potreste produrne qualcuno piuttosto semplice a casa vostra, senza fare uso di apparecchi elettronici. In questo modo, potrete avere un deumidificatore naturale, che catturerà l’umidità dai vostri armadi, dalle vostre stanze o da qualunque luogo voi vogliate.
Non sono certamente dei rimedi definitivi, ma certamente aiutano a mantenere in casa un ambiente più secco. Vediamo quindi come fare per realizzare un deumidificatore fai da te.

Assorbi umidità fai da te: cosa serve?

Nei negozi di ferramenta sono in vendita delle scatole di plastica che hanno la funzione di assorbire l’umidità. Basta riprodurli e avrete un buon deumidificatore ad un prezzo abbastanza contenuto. Questi prodotti contengono principalmente cloruro di calcio.

cloruro di calcio deumidificatore
Cloruro di calcio (by Markus Brunner Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license)

 

Il cloruro di calcio è un sale che viene utilizzato in pasticceria o ad esempio nelle strade ricoperte di ghiaccio. Questa sostanza solubile è utile nel nostro caso, perché ha la sorprendente capacità di catturare l’acqua dall’ambiente, e quindi lo deumidifica.

Per creare un deumidificatore con il cloruro di calcio, occorre dividere il cloruro in vari contenitori, chiuderli con della carta da cucina o con quei veli che si usano per riporre i confetti da cerimonia e il gioco è fatto: basta mettere i contenitori negli angoli della casa che preferiamo e in quegli angoli l’umidità si ridurrà in modo consistente.

Deumidificatore naturale a base di carbone

Possiamo creare un deumidificatore naturale anche con del carbone, spendendo veramente pochissimi euro. Bisogna avere una lattina di caffè con un coperchio, nella quale occorrerà mettere dei pezzi di carbone all’interno. Successivamente occorrerà fare dei fori sulla latta e riporre questo contenitore nel luogo della casa in cui c’è più umidità. Siccome il carbone attira a sé molta acqua, è importante sostituire il carbone almeno una volta al mese.

carbone come deumidificatore naturale

Altri deumidificatori fai da te

Alcuni esperti del campo consigliano anche di usare il silice; si dice infatti che esso aiuti a ridurre l’umidità se posto nelle cassettiere, ma anche dentro delle scatole o dentro le scarpiere. Anche la calce è molto efficace, purché conservata in un contenitore chiuso, a cui sono stati realizzati dei fori laterali, per permettere alla calce di prendere quanta più acqua possibile. In questo caso però bisogna stare attenti, soprattutto se ci sono dei bambini in casa, perché la calce può diventare pericolosa.

Concludendo, l’umidità in casa è un problema perché può causare la formazione di muffa, le quali portano alla crescita e alla diffusione di microbi, spesso nocivi alla nostra salute, per cui i deumidificatori diventano quasi sempre necessari. Come abbiamo visto però, basta ricorrere a dei prodotti naturali e un po’ di fai da te e l’umidità diventerà facilmente un umido ricordo.

Vedi anche

tappeti

Come pulire i tappeti in casa in modo naturale e fai da te

C’è un accessorio che più di tutti regala alle nostre case eleganza e raffinatezza, ed ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *