lunedì , 17 dicembre 2018
Home / Vernici / Pareti grigie: abbinamenti e idee
pareti grigie

Pareti grigie: abbinamenti e idee

Adottare pareti grigie in casa risulta essere una soluzione elegante che si abbina perfettamente sia allo stile classico e tradizionale che a quello moderno. Bisogna tenere a mente che la scelta dei colori delle parete deve essere fatta valutando i propri gusti personali, ma anche le caratteristiche e l’illuminazione della stanza. Ad esempio, gli ambienti di ridotte dimensioni devono essere tinteggiati usando tonalità chiare perché così si crea un effetto di dilatazione spaziale che li fa sembrare più ampi e luminosi. In secondo luogo il colore delle pareti deve armonizzarsi a quello dell’arredamento e al suo stile. Le pareti grigie sono estremamente versatili e, a differenza di quanto accade con quelle bianche, danno al contesto un tocco di personalità. Inoltre non bisogna dimenticare che il colore grigio è di moda e una tinta neutra, oltre a essere disponibile in un’ampia gamma di sfumature, come il perla, il tortora, il metallico oppure il fumè. Infine è possibile realizzare una vasta modalità di abbinamenti.

Pareti grigie in soggiorno

Quando si vuole dipingere le pareti del soggiorno di grigio si può optare per una tonalità chiara oppure per una scura a seconda del risultato che si desidera ottenere. Nel primo caso si dona eleganza e un tocco di classe all’ambiente, tuttavia adottando un arredamento giovanile si può dare al contesto uno stile casual. Infatti sono i piccoli particolari che influenzano in maniera notevole il risultato finale. Le pareti del soggiorno nelle tonalità grigio chiaro in genere vengono abbinate a un parquet e a tessili e arredi dai colori pastello, così da dare vita a una composizione luminosa e accogliente. Al tempo stesso si crea un piacevole effetto di dilatazione spaziale grazie al quale la stanza sembra molto più ariosa di quanto sia in realtà.

Invece le pareti nei toni più scuri del grigio danno all’ambiente una personalità marcata. Si tratta quindi di uno spazio che comunica solidità, una mentalità forte e la capacità di sapersi imporre. In secondo luogo si ottiene un contesto formale nel quale gli elementi di arredo e i soprammobili vengono fatti risaltare in maniera netta. Altre soluzioni possibili per un soggiorno dalle pareti grige sono:

  • tonalità decise ma non eccessivamente scure per dare vita a un living dallo stile moderno. Si consiglia di inserire un parquet, una parete in finti mattoni nei toni del grigio e arredi bianchi e neri. Le geometrie e i volumi devono essere ben delineati, così da comunicare una sensazione di ordine e pulizia;
  • spezzare lo sfondo in grigio piuttosto forte (magari la tonalità antracite) usando colori vivaci a contrasto per quanto riguarda gli accessori e un numero ristretto di mobili. Si tratta della soluzione ideale per un ambiente giovanile;
  • per un contesto classico è preferibile abbinare le superfici murarie grigie a una parete in sasso a vista e a un pavimento chic grigio chiaro. Anche l’arredamento deve essere semplice ed elegante. In alternativa si può puntare su una soluzione minimale basata sull’abbinamento con una parete in mattoni bianco sporco e arredi sui toni del grigio;
  • per un ambiente dallo stile informale e vivace è possibile adottare pareti in grigio molto scuro, che ricorda il nero. Per spezzare l’atmosfera si inseriscono un pavimento grigio chiaro composto da ampie piastrelle lucide, arredi bianchi oppure in colori chiari e accessori vivaci sui toni del greenery. Il risultato è un vero e proprio mix di tonalità. Comunque questa soluzione si può applicare soltanto se la stanza è di grandi dimensioni e naturalmente luminosa.

Esistono inoltre alcuni accorgimenti che si possono adottare nel caso in cui il soggiorno integri anche la zona ingresso oppure la cucina perché open space. Nel primo caso le pareti in grigio chiaro servono a rendere lo spazio più luminoso. Molto apprezzati sono gli stili scandinavi e shabby chic perché si caratterizzano per arredi dalle superfici chiare e che contribuiscono a rendere accogliente e piacevole l’ambiente. Il grigio chiaro è anche la soluzione ideale per le pareti di una cucina open space.

Pareti grigie in camera da letto

Proprio per il fatto che la camera da letto viene considerata la zona relax per antonomasia è necessario optare per colori neutri oppure chiari, prestando una particolare attenzione alla decorazione. Inoltre è fondamentale che la stanza sia il più possibile in linea con i gusti personali in fatto di interior design e di estetica. Infatti risulta essere l’angolo più intimo e privato della casa e deve configurarsi come un vero e proprio nido accogliente. Le soluzioni che si possono mettere in atto sono:

  • abbinare tre pareti in grigio chiaro a un’applicazione decorativa in una tonalità più scura adottando la tecnica della velatura oppure della spugnatura. I risultati migliori si ottengono con un effetto vento di sabbia;
  • creare accostamenti eleganti e chic in grado di donare personalità alla camera da letto e non sovraccaricarla dal punto di vista sensoriale. Si consiglia di optare per un arredamento bianco e blu scuro oppure per mobili in legno chiaro e tessili dai colori naturali, ad esempio il beige, il crema e il sabbia. In alternativa si può optare per un effetto contrasto accostando alle pareti grigio chiaro della camera da letto accessori d’arredo rosa cipria;
  • puntare sul massimo effetto relax, tinteggiando le pareti con un grigio chiarissimo oppure accostando varie sfumature. Ad esempio si può passare dal grigio perla al tortora, così da dare vita a una composizione unica, personalizzata e di grande impatto visivo;
  • dipingere tutte le pareti in grigio perla. Si tratta della soluzione maggiormente consigliata, di tendenza e che costituisce una valida alternativa al bianco. Infatti risulta essere una tonalità molto chiara, che aumenta la luminosità della stanza e la fa sembrare più ampia e ariosa grazie all’effetto ottico di dilatazione spaziale creato. Inoltre, a differenza del bianco, non comunica un senso di fredda austerità, ma accentua la sensazione di accoglienza e di calore, ideale in una camera da letto. Questa soluzione è particolarmente indicata negli ambienti di ridotte dimensioni ed è molto versatile perché può essere declinata in vario modo scegliendo tra numerosi stili d’arredo. In secondo luogo questo colore consente di allontanare ansie e tensioni emotive in base ai principi della cromoterapia. Quindi è particolarmente adatto sia per le camere da letto degli adulti che per quelle dei bambini.

Abbinamenti

Il grigio è il colore sobrio e minimalista per antonomasia e consente di far risaltare in maniera adeguata gli elementi d’arredo. Proprio per questo motivo la soluzione ideale è abbinare le pareti tinteggiate con questa tonalità a complementi dal design particolare oppure dalle linee nette e pulite. In questo modo si possono dare vita a interessanti giochi stilistici. Gli abbinamenti che si possono creare sono diversi a seconda dell’effetto che si vuole ottenere e della sfumatura di grigio adottata. Infatti ogni nuance si caratterizza per comunicare sensazioni diverse e accostamenti variabili. Ad esempio:

  • le gradazioni scure di grigio sono molto apprezzate perché consentono di dare vita a un fondo compatto in grado di dare personalità e decisione al contesto. Al tempo stesso i materiali, le finiture e i colori degli arredi sono pienamente valorizzati e spiccano dallo sfondo. Per le tinte più scure e intense si consigliano mobili e complementi d’arredo in legno dalle calde tonalità e dalle preziose venature. Inoltre il risultato è perfetto se si inseriscono dorature e finiture color metallo. In alternativa si può optare per arredi in stile moderno nelle nuance blu oppure prugna, così come per i tessili (rivestimenti e tappeti);
  • gli abbinamenti tono su tono sono più adatti a uno stile moderno. In questo caso gli arredi sono dello stesso colore delle pareti, anche se di un’intensità diversa. In questo modo si rompe l’uniformità dell’ambiente e si evita che il risultato finale sia poco luminoso, austero, serio e rigido, oltre che privo di personalità;
  • per le cucine si tende a preferire una gradazione chiara di grigio, così da dare un tocco di leggerezza all’ambiente. In questo caso si abbinano le pareti grigie a colori pastello: una soluzione molto apprezzata consiste nell’inserire rivestimenti in piastrelle bianche, mobili verde acqua, tavoli e sedie in legno chiaro naturale e piani da lavoro bianchi. In secondo luogo è possibile dare un tocco giovanile e fresco all’ambiente grazie a tessili bianchi e accessori verde acqua. In alternativa, si può creare una cucina molto elegante e originale tinteggiando le pareti con una pittura grigio intenso e adottando la tecnica spatolata. Per dare una sensazione di calore e accoglienza all’ambiente si inseriscono mobili bianchi o in legno e dettagli d’arredo colorati. Nel caso in cui si adotti un design tono su tono è bene che gli arredi siano di una tonalità più chiara oppure più scura rispetto alle pareti. Tuttavia è consigliabile ravvivare l’ambiente inserendo oggetti in ceramica e dettagli vivaci, ad esempio nel colore rosso;
  • per quanto riguarda il bagno, le pareti grigie rappresentano la soluzione ideale per dare vita a un’atmosfera rilassante, chic ed elegante, adatta a un ambiente dedicato alla cura del benessere psicofisico. Si può anche optare per un abbinamento tono su tono accostando un rivestimenti in piastrelle grigie lucide spezzate con dettagli in mosaico. Si consiglia di scegliere sanitari moderni oppure classici in ceramica bianca.

Tra le nuance del grigio che sono particolarmente di moda ci sono il tortora e il perla. Il primo è spesso indicato nell’area living perché si tratta di una tinta evergreen e neutra molto raffinata e declinabile in un’ampia gamma di stili d’arredo. In genere viene abbinato a pavimenti grigi e arredi in legno. Invece il grigio perla è indicato sia nei soggiorni che nelle camere da letto perché questo colore delicato comunica un fascino avvolgente e pieno di calore al contesto. Si può abbinate al glicine, al bianco e alle nuance del blu. Inoltre consente di valorizzare un colore acceso (viola, carta da zucchero, verde oppure rosso) sia attraverso gli arredi che un’altra parete.

Vedi anche

colore marrone

Come si ottiene il marrone

Il marrone è una tonalità che si ottiene miscelando, in quantità variabile, ben tre colori ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *