lunedì , 17 dicembre 2018
Home / Vernici / Come verniciare una porta in legno

Come verniciare una porta in legno

Se avete bisogno di un consiglio su come proteggere la vostra porta in legno dall’usura, questa è la guida che fa per voi. In queste poche righe vi illustrerò come verniciare le porte in legno, da esterni e interni, in modo da ritrovarvi con delle porte come nuove.
Dopo questa operazione fai da te vi sentirete anche più soddisfatti di aver sistemato con le vostre mani un oggetto che usate quotidianamente.

Iniziamo dalle porte da interni. Essendo dentro casa queste porte non sono soggette a grossi traumi o intemperie, tranne che per piccole abrasioni dovute a piccoli urti quotidiani.
Riverniciare le vostre porte in legno può essere una buona occasione per rimodernarle al pari degli arredamenti appena cambiati, scegliendo la giusta combinazione di tonalità.

Ora passiamo alla pratica.

Cosa occorre per verniciare le porte in legno?

Prima di tutto dei guanti, dei pennelli (sia piatti che tondi), della carta abrasiva di grana fine, due cavalletti per appoggiare la porta, una spatola, dello smalto, l’impregnante trasparente all’acqua, un cacciavite e dello stucco per il legno.
Procuratevi anche dei teli di plastica per appoggiare il vostro piano da lavoro, così da non sporcare il luogo in cui lavorerete.

Come prima cosa smontate la porta dal vano in cui è alloggiata e con il cacciavite togliete le maniglie.
Successivamente vi conviene fare una pulizia approfondita della superficie della porta. Se sono presenti residui di vernice bisogna scrostarla con della carta vetrata a grana di tipo grosso, una volta finito lavate con ammoniaca e acqua, poi procedete con la levigatura ma questa volta con la carta vetrata a grana di tipo fine che vi aiuterà a non graffiare la superficie della porta.
Poi, prendete lo stucco e riparate tutte le imperfezioni che notate. In seguito, passate la prima mano di impregnante trasparente all’acqua, dopo tre ore circa date una seconda mano.
Attendete che si asciughi per bene, dopodiché procedete con i lavori di finitura. Prendete lo smalto, che potrete scegliere tra semi-lucido o opaco, e verniciate la porta. Questo smalto essendo di tipo filmante protegge la superficie della porta in legno da eventuali graffi o urti. Tra la prima mano di smalto e la seconda bisogna aspettare almeno sei ore.

Passiamo alle porte in legno da esterni…

Essendo, appunto, una porta da esterni probabilmente sarà più usurata e provata, da intemperie, umidità o dal calore del sole, quindi la manutenzione dovrà essere più costante.

Per sistemare le porte da esterni vi occorreranno gli stessi materiali che avete usato per le porte da interni, ma dovrete aggiungere una protezione estrema che prende il nome di “Uv Defender”.
Anche le procedure da seguire saranno le stesse. Appena la porta è pronta riverniciatela con l’impregnante classico all’acqua e aspettate le solite due ore tra una passata e l’altra.
Ora passate alla finitura con la protezione estrema “Uv DEfender“. Questo prodotto protegge la porta da tutti quei fattori atmosferici che rovinerebbero la porta all’esterno. Il prodotto va mescolato per bene e poi applicato sulla porta, aspettate sei ore per la seconda mano, e altre dodici ore per completare l’essicazione.

Se la porta esterna è una porta blindata, il lavoro non sarà poi così complicato. Basta, in primis, togliere tutto ciò che è legato alla porta, come maniglie e occhiello, rimuovere la porta dai cardini, riverniciarla o aggiungere della carta da parati e rimontare il tutto.

Vedi anche

colore marrone

Come si ottiene il marrone

Il marrone è una tonalità che si ottiene miscelando, in quantità variabile, ben tre colori ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *