lunedì , 23 luglio 2018
Home / Soluzioni tecniche / Introduzione ai vari tipi di pannelli fonoassorbenti

Introduzione ai vari tipi di pannelli fonoassorbenti

I pannelli fonoassorbenti, sono utilizzati per ridurre il rumore e controllare il suono in molti spazi.
Sono disponibili in commercio un’ampia varietà di dimensioni, tipi e colori, per soddisfare i requisiti di progettazione, budget e durata. Tutti i pannelli fonoassorbenti possono essere avvolti in tessuto, realizzati in schiuma acustica ignifuga classe A o rivestiti in metallo perforato. Sono disponibili anche pannelli montabili a parete e soffitto in poliestere, polipropilene, cotone e fibra di vetro.
I pannelli fonoassorbenti avvolti in tessuto, sono un’ottima soluzione per l’assorbimento acustico e il controllo del rumore in molti tipi di stanze.
I pannelli che fungono come barriera di assorbimento acustico con un setto di protezione del suono, sono impiegati soprattutto nei ristoranti, nelle sale conferenze e nelle chiese.
L’assorbimento del suono può essere un fattore particolarmente importante per spazi come: palazzetti dello sport, scuole, sale per conferenze, sale da concerto, cinema e teatri.

Generalmente, l’assorbimento acustico viene applicato sotto forma di trattamento a pavimenti, pareti, soffitti, superfici divisorie e oggetti come sedie o librerie.
I pannelli fonoassorbenti possono essere suddivisi in tre categorie principali: assorbenti porosi, assorbenti di risonanza e assorbenti singoli.
Gli assorbenti porosi prendono convenzionalmente due forme: materiali fibrosi o schiuma a celle aperte. Nel caso della schiuma a celle aperte, il movimento dell’aria derivante dalle onde sonore spinge le particelle d’aria attraverso gli stretti passaggi, che a loro volta generano una perdita viscosa insieme al calore e questo potrebbe essere uno svantaggio soprattutto in inverno.
Lo spessore dei materiali può essere compensato con uno spazio d’aria dietro un pannello a parete o un contro-soffitto acustico, per migliorare le prestazioni a frequenze più basse.
In genere è meglio non includere uno strato ermetico sulla superficie, come una barriera al vapore o uno strato di vernice , poiché ciò potrebbe ridurre le qualità di assorbimento del suono. Tuttavia, architettonicamente , i materiali fibrosi e le schiume a celle aperte non sono sempre considerati robusti.
Gli assorbitori di risonanza sono costituiti da un sistema di oscillazione meccanica o acustica. La cavità può essere riempita con un materiale poroso, per aumentare l’assorbimento nell’intervallo di frequenza.
I singoli assorbitori possono essere tavoli, sedie o altri oggetti. I suoni a bassa frequenza inferiori a 500 Hz, tendono ad essere più difficili da assorbire, mentre i suoni ad alta frequenza superiori a 500 Hz, sono più facili da assorbire.

Vedi anche

scarpiera

Scarpiera fai da te in legno: come realizzarne una

Mantenere la nostra casa in ordine è sempre un’impresa impossibile, soprattutto se si ha una ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *