martedì , 21 maggio 2019
Home / Soluzioni tecniche / Come riparare uno spigolo rotto

Come riparare uno spigolo rotto

La rottura di uno spigolo è un evento molto comune in casa, in quanto è molto semplice andare ad urtare contro di esso in particolar modo quando si trasportano oggetti (ma non solo).

Se le rotture sono piccole basterà mettere un pochino di stucco ed il gioco è fatto, ma se la rottura è più importante (come spesso accade) allora bisognerà intervenire in maniera più decisa, utilizzando una malta e poi utilizzando lo stucco.

Di cosa hai bisogno per riparare un angolo rotto?

  • Stucco per muro
  • Malta
  • Carta vetrata
  • chiodi d’acciaio
  • cazzuola (o spatola)
  • Frattazzo
  • Listello di legno piatto
  • Tavoletta
  • Martello
  • Scalpello

Sembra veramente tanta roba ma vi garantiamo che è più semplice del previsto.

Allargare la superficie danneggiata

Con lo scalpello bisognerà allargare la parte danneggiata in modo tale da togliere la parte non coesa bene per arrivare a trovare del materiale solido sotto l’intonaco (questo passaggio è fondamentale in quanto intervenire su una parte friabile non coesa non porterà alcun risultato).
A questo punto utilizzando i chiodi d’acciaio, fissate lungo una parete un listello piatto che segua perfettamente lo spigolo della parete.

Preparare la malta per la posa

Impastate la malta all’interno di un recipiente. Con una cazzuola (o spalola) applicatela (in eccesso) sullo spigolo dalla parte dove non è stato applicato il listello (passaggio precedente) a questo punto con un altro listello (mi raccomando che sia regolare e ben lineare) oppure utilizzando una staggia corta, passate rasente alla parete dal basso verso l’alto e poggiando per bene sul listello (ecco perchè il listello andava ben fissato con i chiodi nel precedente passaggio), in questo modo si riuscirà a ridare forma allo spigolo.

Rimuovere e posizionare il listello dalla parte opposta

Dopo aver eseguito il passaggio precedente, far passare almeno 3/4 ore (ma se lasciate riposare per più tempo sarà ancora meglio), rimuovere delicatamente il listello precedentemente posato e fissarlo allo stesso modo nel lato opposto.
Questo passaggio a volte potrebbe non essere necessario in quanto il risultato già ottenuto potrebbe essere buono, ma per avere uno spigolo perfetto sarebbe cosa buona effettuarlo.
Una volta fissato il listello applicare la malta e lavorarla alle medesime condizione del precedente passaggio, eventualmente in questo caso ci possiamo aiutare con un fratazzo per ottenere uno spigolo perfetto.

Finitura dello spigolo

Avendo utilizzato una malta a base di cemento una volta rimosso il listello sarà opportuno bagnare generosamente il rappezzo mentre si conclude la fase di indurimento.
Per eliminare eventuali residui munirsi di carta vetrata e lisciare lo spigolo.
A questo punto spolveratelo per bene e per avere un muro liscio sarà opportuno procedere alla fase di stuccatura (se il resto del muro non è rifinito per bene questa operazione potrebbe essere evitata) infatti lo stucco ha una granulometria molto più fine rispetto alla malta e rifinirà nel migliore dei modi lo spigolo, una volta stuccato procedere ad una ulteriore carteggiatura e dopo aver spolverato sarà possibile tinteggiare lo spigolo ricostruito.

Vedi anche

Inferriate di sicurezza: come proteggere la tua casa al meglio

Negli ultimi anni l’incidenza di furti domestici è aumentata in modo esponenziale. La protezione degli ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *