lunedì , 25 settembre 2017
Home / Le nostre pillole / Vernice vetrificante, all’acqua per legno o a base di resine?

Vernice vetrificante, all’acqua per legno o a base di resine?

Una nuova pillola è pronta per voi!

Molto spesso ci vengono fatte domande sul vetrificante, le più comuni sono

  • Cos’è il vetrificante?
  • Posso usare il vetrificante all’acqua?
  • Posso usare il vetrificante sul legno?
  • Meglio utilizzare la resina o una vernice come vetrificante?
  • Posso usare il vetrificante sui mattoni?
  • Esiste il vetrificante spray?
  • Posso utilizzare il vetrificante sulle pareti appena verniciate?

Effetto vetrificanteBene, tutte queste domande ci fanno capire che c’è un po’ di confusione o semplicemente curiosità intorno a questo prodotto…il vetrificante! Allora ci siamo detti perché non scrivere una pillola che possa chiarire un pochino il concetto?
Ovviamente ognuna delle domande sopra riportate meriterebbe una risposta a se e un articolo a se, ma cerchiamo di generalizzare un pochino cercando di abbracciare tutti questi concetti in questa breve pillola.
Il vetrificante non è altro che un prodotto che una volta applicato dona una forte resistenza meccanica al supporto sul quale è stato applicato ed essendo trasparente in moltissimi casi restituisce un effetto vetro, quindi il suo nome deriva proprio dal fatto che da delle caratteristiche simile al vetro.
In commercio si trovano molti tipi di vetrificante, che spesso hanno altri nomi come ad esempio vernice trasparente, protettivo trasparente e via dicendo. È ovvio che un protettivo trasparente per essere definito “vetrificante” deve avere un’ottima resistenza meccanica (questo spesso dipende dalla qualità stessa dell’azienda produttrice) infatti in commercio si trovano anche dei vetrificanti non proprio ottimi. Prendono sempre più spazio sugli scaffali dei negozi i vetrificanti a base di resine siano esse mono o bicomponenti, il motivo è molto semplice, rispetto ad una normale vernice riescono ad avere una resistenza meccanica molto maggiore ed in più hanno un fortissimo potere di adesione, questo significa che spesso si applicano direttamente sul supporto senza particolari attenzioni.
Nello specifico se si utilizza una vetrificante a base di resine all’acqua possiamo applicarlo senza alcun problema (anche con un rullo) su tutti i materiali, legno, muro, materiali da costruzione e addirittura la ceramica.

Usare un vetrificante in abbinata con un colore di fondo, può dar vita ad innumerevoli applicazioni, vogliamo stuzzicare il vostro appetito dandovi qualche idea…

Alla prossima pillola!

Vedi anche

colori ufficio

Stai acquistando un ufficio? Ecco i colori da utilizzare

L’ufficio, specialmente per alcune tipologie di lavori, rappresenta il luogo in cui si passano più ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *