giovedì , 14 Novembre 2019
Home / Design / I cinque vantaggi che ti faranno apprezzare l’illuminazione a LED

I cinque vantaggi che ti faranno apprezzare l’illuminazione a LED

ià da alcuni anni non sono più in commercio le lampadine tradizionali a incandescenza, vietate addirittura per legge. Queste si illuminavano grazie a un filamento che diventava incandescente.

La durata, il consumo energetico e l’impatto ambientale erano disastrosi, per cui col tempo hanno iniziato a diffondersi lampade a risparmio energetico a sostituzione delle tradizionali. Si è cercato di rendere il consumo energetico sempre più efficiente fino ad arrivare alle ultime tecnologie di illuminazione a LED.

La tecnologia LED rappresenta l’evoluzione dell’illuminazione, in cui la generazione della luce è ottenuta mediante semiconduttori anziché utilizzando un filamento o un gas. Le lampadine a LED funzionano in maniera differente rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza.

La tecnologia LED sta rapidamente diventando la soluzione di illuminazione preferita sia in ambito professionale che domestico.

Lo U.S. Department of Energy prevede una riduzione del 50% dei consumi di energia elettrica utilizzata per l’illuminazione, tramite la conversione all’illuminazione LED.

Contenuti di: I cinque vantaggi che ti faranno apprezzare l’illuminazione a LED

Vantaggi del LED

L’unico punto debole delle lampade LED può essere individuato nel costo più elevato rispetto alle lampadine tradizionali. Tuttavia, considerati i vantaggi in termini di risparmio energetico, la durata di vita molto più lunga e il progressivo livellamento dei prezzi dovuto al diffondersi della tecnologia, è corretto considerare il LED un buon affare.

I vantaggi che invece si traggono dalla sostituzione delle lampadine tradizionali con quelle LED riguardano vari ambiti.

Efficienza

  • Risparmio energetico: il LED genera un flusso luminoso di circa 5 volte superiore rispetto alle lampade a incandescenza e alogene;
  • Zero calore: le lampade LED restano fredde anche dopo molte ore di funzionamento, a differenza delle lampade a incandescenza e fluorescenti che invece diventavano calde dopo poche ore di utilizzo;
  • Accensione immediata: il flusso luminoso emesso dai LED è immediatamente pari al flusso di regime, a differenza delle lampade fluorescenti che si accendono gradualmente;
  • Funzionamento in bassa potenza: per funzionare i LED richiedono correnti talmente ridotte da poter essere alimentate con energie rinnovabili, rendendoli molto convenienti nell’illuminazione urbana e nella segnaletica stradale, abbassando i costi di gestione.

Longevità

Il LED è un piccolo chip incapsulato in un involucro di resina epossidica, che lo rende di gran lunga più resistente rispetto alle tradizionali lampadine. Sono meccanicamente robusti e resistono bene a urti e sollecitazioni, anche a caldo e anche se sono sensibili all’umidità e alla polvere la capsula di rivestimento li protegge rendendoli utilizzabili praticamente in tutte le condizioni . Questo si traduce in costi di manutenzione più bassi, oltre che diluiti nel tempo, in quanto la durata è mediamente pari a 10.000 ore per le luci monocromatiche rispetto alle 750 ore circa delle lampade tradizionali.

Utilizzi

  • Colori: possiedono 3 differenti colorazione di luce (calda, fredda, neutra) che variano a seconda della temperatura dei colori messi a disposizione quali rosso, verde, bianco, blu e ambra;
  • Emissione spettrale ristretta e colori saturi: i diodi del LED permettono di eliminare i filtri colorati che solitamente si applicano alle altre lampade per produrre luce colorata.

In questo modo, miscelando più LED monocromatici è possibile una progettazione accurata dello spettro di emissione, adattandolo alle diverse esigenze specifiche, come la coltivazione indoor;

  • Dimensioni ridotte e flessibilità di applicazione: essendo di piccole dimensioni i LED possono essere utilizzati più agilmente all’interno di elementi architettonici come pavimenti, pareti, soffitti e superfici varie;
  • Assenza di componente UV: che permette di non alterare le forme e anche di non attirare gli insetti.

Quindi i LED trovano applicazione in molti ambiti, non solo utili in casa e ufficio per una corretta illuminazione, ma anche come illuminazione stradale e come forma di design. Infatti le caratteristiche del LED si prestano come strumenti a disposizione del lavoro del lighting designer, rendendo possibile la creazione di fantasiosi prodotti per l’illuminazione ed effetti di luce e ombre, una volta tecnicamente impossibili.

Qui vi presentiamo alcuni esempi presi dal sito petruccimarco.it

Sicurezza

Tutte le caratteristiche precedentemente elencate vanno ad implementare la sicurezza che ne deriva nel passare a un tipo di illuminazione a LED.

La caratteristica di non generare calore riduce rischi di incendi, scottature e cortocircuiti poichè le rende non soltanto fredde al tatto ma permette di lasciarle accese per molte ore senza conseguenze negative di surriscaldamento.

Ambiente

Possono essere considerati una fonte d’illuminazione green ed ecocompatibile:

  • sono riciclabili, inoltre la lunga durata permette anche minori problemi di inquinamento e smaltimento;
  • il risparmio energetico e la facilità nel prestarsi alle fonti di energia rinnovabili permette di non utilizzare fonti di energia inquinanti;
  • costruiti con materiali non tossici, non contiene gas nocivi e sostanze tossiche;
  • zero emissioni di raggi UV e infrarossi protegge gli occhi e la salute dell’uomo in quanto dannosi se in lunghe esposizioni.

Vedi anche

Design fai da te: come creare un camino finto

Fin dai tempi antichi, il camino ha sempre rappresentato uno degli elementi decorativi più importanti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *