mercoledì , 12 Agosto 2020

Ottanio, il colore del momento: come usarlo sulle pareti e abbinarlo agli arredi

Elegante, vivace e alla moda. Il color ottanio trova spazio sulle pareti di ogni casa se abbinato con cura

L’ottanio, una nuance tra il verde e il blu, è l’ultimo trend in voga nel settore dell’arredamento: nonostante sia stato trascurato per anni, la riscoperta della sua eleganza lo ha reso il colore ideale da avere sulle pareti.

Intenso e positivo, l’ottanio è il colore adatto per chi sta progettando una ristrutturazione completa di casa o per chi, semplicemente, sta pensando a un relook di qualche stanza. Dunque, se per anni le tinte neutre sono state un must, negli ultimi tempi colori più accesi e vivaci come l’ottanio hanno rivoluzionato il mondo dell’home decor, dando maggior importanza e risalto alle pareti.

Chi sceglie questo colore ha una personalità eclettica e di certo non vuole che la propria casa passi inosservata. Le molteplici sfumature dell’ottanio possono essere sfruttate per dipingere le pareti con una tonalità lucida e brillante, adatta agli ambienti luminosi, o di una tinta mat e più scura, adatta agli ambienti più spaziosi.

Ecco alcuni consigli su come usare il color ottanio sulle pareti di casa e come abbinarle ad arredi e pavimento.

Consigli su come usare il color ottanio sulle pareti

L’ottanio è una nuance che non passa di certo inosservata: come usarla sulle pareti senza che l’ambiente risulti troppo angusto?

Il nostro consiglio, proprio per evitare di abusarne, è dipingere una o due pareti e non tutta la stanza, così da valorizzare l’ambiente senza che risulti troppo carico di colore.

Effetto “carta da parati”, mat e idropittura

Chi non ama la tinta unita sulle pareti e preferisce ottenere un effetto simil “carta da parati” può dipingere il muro a righe verticali, alternando due tonalità di colore: ad esempio, il blu ottanio pantone e il verde ottanio sono la giusta scelta per non eccedere troppo nel contrasto.

L’effetto mat è una variante della classica pittura: ideale per essere utilizzato sulle pareti più luminose, per ottenere l’effetto mat basterà ricoprire il muro con un primo strato in ottanio scuro e, una volta asciutto, applicare una seconda mano con una nuance più chiara. Il risultato sarà un color ottanio luminoso evitando l’effetto cupo.

L’idropittura invece è un tipo di vernice che richiede la diluizione dell’acqua: è una soluzione molto coprente e duratura nel tempo, ideale per gli ambienti come bagno e cucina. Data la sua ottima resa, è possibili lavare un muro dipinto con idropittura senza che il colore sbiadisca.

Color ottanio abbinamenti: come scegliere i complementi di arredo in relazione alle pareti

Essendo l’ottanio molto versatile, abbinarlo a complementi di arredo di diversi toni può donare sia tranquillità sia vitalità all’ambiente: il tutto dipende dai colori scelti.

Anche se è sempre consigliato optare per delle tinte neutre – come grigio chiaro, tortora, beige, bianco – non manca chi vuole per la propria casa dei contrasti più intensi. Senape, marrone, rame e radicchio sono spesso scelti da chi vuole spezzare la monotonia, uscire dagli schemi e osare un po’ di più.

Ad ogni stanza il suo colore! Ogni ambiente è diverso dall’altro, per questo deve essere arredato in maniera unica. Ci sono stanze che richiedono colori più neutri – come la camera da letto – e stanze in cui si può optare per un mood più vivace ed elettrico – come la zona living.

Pareti ottanio con arredi neutri

Per la zona notte, la parete migliore da dipingere è quella dove appoggiare il letto, in modo da evitare il contatto visivo costante. L’ottanio è un colore che trasmette una sensazione di vitalità pertanto, averlo sempre sotto gli occhi, non stimola tranquillità e relax e non concilia il sonno.

Scegliere delle tinte chiare per i complementi d’arredo permette di conferire eleganza all’ambiente. Prendiamo il tortora ad esempio: l’accostamento di questo colore alla parete in ottanio trasmette semplicità e raffinatezza alla stanza.

Per il pavimento meglio puntare su una scelta classica: le piastrelle quadrate o di forma geometrica in bianco opaco, completano il tocco sofisticato della stanza. In alternativa, se si dispone di una zona notte spaziosa, il pavimento in cemento dona quel tocco ricercato all’ambiente.

Pareti ottanio con arredi vivaci

Se si sta pensando di abbinare le pareti in ottanio a dei colori più audaci, il salotto è sicuramente la stanza dove osare di più. Spazioso e luminoso, è l’ambiente più adatto per i contrasti intensi, ma attenzione: è sempre necessario che ci sia un colore neutro per bilanciare le tonalità e dare la giusta armonia, evitando di sovraccaricare l’ambiente solo con colori vivaci.

Anche se lo spazio è più ampio, è consigliabile dipingere una sola parete (o massimo due) della stanza, ad esempio quella dove si appoggia il divano. Per i complementi di arredo come sedie, poltrone, pouf, cuscini e oggettistica varia, usare un colore intenso conferirà più carattere alla stanza, sempre mantenendo uno stile ricercato.

Il parquet è sicuramente la scelta migliore per il pavimento, dato che permette di “giocare” tra il contrasto cromatico di più colori senza rischiare di appesantire la stanza.

E se poi si vuole cambiare colore alle pareti? Si possono mantenere gli stessi arredi?

La scelta delle tinte neutre per gli arredi permette di cambiare colore alle pareti ogni volta che si vuole senza problemi. Sono colori che legano con tutto, perciò sarà molto semplice trovare un’altra tinta che non stoni.

Pareti in ottanio: sono la scelta giusta?

Assolutamente sì. Non solo perché è il colore del momento, ma anche perché, grazie alla sua versatilità, l’ottanio si adatta ad ogni tipo di design della casa, basterà solo scegliere la nuance che più si addice ad un ambiente.

Le pareti devono essere sempre il giusto legame tra arredi e pavimento per dare la giusta armonia ad un ambiente senza strafare.

Sei ancora indeciso se dipingere le pareti in ottanio e come abbinarle al resto degli arredi? Chiedi consiglio ad un esperto di interior design di Io Ristrutturo e Arredo: presenti in tutta Italia con 90 punti vendita, i professionisti del network di ristrutturazione e arredamento possono realizzare progetti di interni su misura, con un servizio chiavi in mano e all inclusive, dal progetto alla consegna!

Vedi anche

Titolo: Cucina moderna o cucina classica? Consigli, tendenze e modelli

L’arredamento della cucina dà personalità agli spazi interni della casa, perché arricchisce con mobili e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *