martedì , 16 ottobre 2018
Home / Giardino / Legno per esterni: pro e contro

Legno per esterni: pro e contro

I materiali appropriati e un giusto design contribuiscono a dar vita ad un giardino funzionale, per arredare con naturalezza gli spazi all’aperto. Il legno, in particolare, è un materiale naturale che dona prestigio all’ambiente e un valore aggiunto all’abitazione. Il fascino e il calore del legno, in grado di dar vita ad un’atmosfera raffinata e perfetta per l’outdoor, è il motivo per il quale viene impiegato sempre più per spazi esterni.

Pavimento, mobili, sedie, infissi: quale legno scegliere per gli esterni?

Il legno non è tutto uguale ma vi sono alcune varianti maggiormente consigliate per gli esterni. L’arredamento da giardino realizzato con materiali di alta qualità significa renderlo adatto a pressioni, putrefazione, condizioni atmosferiche avverse. Vi sono dei legni per esterni che non necessitano di manutenzione e sono pertanto molto adatti allo scopo. Essi mantengono inalterate le proprietà senza alcun tipo di trattamento. Il colore è in grado di resistere bene nel tempo. Il riferimento è al castagno, cipresso, rovere, acacia, larice. Vi sono poi legni come quello di pino, abete o frassino che possono essere scelti per pavimenti, infissi e mobili da giardino ma necessitano di una regolare manutenzione. In questo caso il colore originario tende a modificarsi ed è dunque necessario trattare le superficie con ingrassanti così da preservarne la naturale bellezza.

Come trattare il legno per gli esterni?

Sebbene il legno sia un materiale molto resistente, la pioggia, il calore e i raggi solari lo mettono a dura prova. Per mantenerlo al meglio, è necessario trattarlo con gli impregnanti che lo proteggono e valorizzano le naturali venature del legno. Vi sono impregnanti ad acqua il cui pregio è quello di asciugare rapidamente nonché impregnanti a solvente che, penetrando in profondità, rendono il legno più resistente. Questo prodotto aiuta a prevenire la formazione di funghi, svolgendo una funzione protettiva ma anche decorativa.

Come verniciarlo?

Con l’arrivo della primavera si rende necessario rinnovare e rivitalizzare mobili, infissi e pavimenti in legno in giardino. Occorre dunque verniciare il legno utilizzando apposite vernici per esterno. È possibile scegliere sia prodotti incolori, nel caso in cui si voglia conservare l’aspetto originario del legno, ma anche prodotti colorati: questi ultimi andranno a ricoprire le venature del legno ma assicurano una maggiore protezione dai raggi solari proprio grazie alla presenza dei pigmenti. Prima di applicare le vernici, bisogna carteggiare la superficie così da rimuovere precedenti tinteggiature: si procede applicando una prima mano di vernice, attendendo qualche ora per dare poi una seconda mano.

Vedi anche

roseto

Come e quando potare le rose

Le rose sono fiori meravigliosi, con un profumo avvolgente e inconfondibile. Un bel roseto è ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *