martedì , 20 novembre 2018
Home / Prodotti / Compensato marino: caratteristiche e utilizzi

Compensato marino: caratteristiche e utilizzi

Contenuti di: Compensato marino: caratteristiche e utilizzi

Caratteristiche del compensato marino

ll compensato marino è un multistrato resistente all’attacco di muffe, funghi, umidità e salsedine e che resiste anche a diretto contatto con l’acqua. È costituito dalla stratificazione di un certo numero di sottili fogli di legno. Il numero dei fogli è sempre dispari, e, oltre questa caratteristica, la robustezza e la resistenza alle deformazioni del pannello derivano anche dal fatto che i fogli tra loro vengono incollati avendo cura di disporre le fibre di ogni foglio in senso alternato. Per far sì che la struttura resista bene all’acqua, i fogli vengono incollati con leganti idrofobi e dopo un ulteriore trattamento idrofugo può essere verniciata con vernici di qualità. Per realizzare i pannelli di compensato marino comunemente si utilizzano legni come pioppo, faggio, mogano africano o anche okoume e colle melaminiche o fenoliche. Se si usano resine epossidiche rinforzate da fibra di vetro o carbonio nello strato protettivo e buone vernici, si ottengono strutture che non hanno nulla da invidiare al vetroresina ma con il fascino aggiunto del legno.

Dove si usa

Per le sue straordinarie caratteristiche e per la facilità con cui si può tagliare e lavorare, il compensato marino trova un grande utilizzo nel fai da te, non solo per quanto riguarda le imbarcazioni, arredi e componenti, ma anche per pannellature e la realizzazione di mobili destinati ad ambienti umidi, come bagno e cucina, ed è perfetto per realizzare gli arredi delle case e delle strutture sul mare. Tuttavia, per le qualità estetiche e di resistenza può essere usato anche in ambienti comuni dove questo materiale è garanzia di durata.
Ai fini del buon mantenimento dei manufatti, soprattutto per quelli destinati al contatto con l’acqua, il rivestimento esterno non dovrà presentare mai graffi: in questo caso l’acqua aggredirebbe il legno compromettendolo.

Prezzo del compensato marino

I pannelli di compensato marino sono prodotti e commercializzati in vari spessori. Si va dai 3/4 mm fino ai 50 mm, ma il prezzo non varia solo in funzione dello spessore. L’essenza utilizzata nella sua realizzazione, quindi la durabilità e il tipo di incollaggio, quindi la classe E di appartenenza influiscono sul costo. Per esempio, il prezzo di un pannello okoume di 10 mm si aggira sui 9 euro/mq. La stessa essenza, ma fenolica, in un pannello di 30 mm di spessore può raggiungere i 130 euro. Compensato marino più economico si traduce in essenze meno pregiate e incollaggi meno resistenti. Sul web si possono trovare pannelli in offerta o scontati. Infine, ai fini delle eventuali emissioni di formaldeide superiori a quelle consentite dalla norma UNI EN 13986, quando si acquista un pannello di compensato marino occorre sempre leggere attentamente le certificazioni allegate dal produttore.

Vedi anche

finestre

Quali materiali scegliere per gli infissi di casa

Gli infissi per un edificio sono molto importanti in quanto sono il telaio su cui ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *