domenica , 24 giugno 2018
Home / Design / Divani con bancali: come costruire un divano con pallet fai da te
divano con bancali

Divani con bancali: come costruire un divano con pallet fai da te

Divani con bancali: sono la moda del momento, in grado di dare un tocco rustico e originale alla tua casa, con un occhio di riguardo al riciclo creativo. 

Magari stai pensando di sostituire il vecchio divano del salotto. Hai già passato svariati pomeriggi nel weekend a sgomitare tra la folla che riempie i grandi magazzini, tornando a casa a mani vuote perché non trovi nulla che vi convince veramente, oppure i prezzi proibitivi ti scoraggiano da qualunque acquisto che varrebbe la pena fare.

Oppure in casa hai una stanza per gli ospiti, la cameretta di tuo/a figlio/a, il tuo studio… Insomma un ambiente in cui un divano di modeste dimensioni e dal design gradevole starebbe proprio bene, ma non hai alcuna intenzione di spendere tanto per un complemento d’arredo che desideri per semplice sfizio.

O ancora, disponi di uno spazio esterno – giardino, veranda, terrazzo… – che non hai ancora sfruttato a dovere perché non hai creato un ambiente confortevole, che ti invita a sedere lì per bere un caffè nel pomeriggio o un bicchiere di vino in compagnia a fine giornata. Adesso che si avvicina la bella stagione però il pensiero di disporre di un bel salottino esterno dove sedere comodamente e goderti la primavera ti sta tornando in mente, e forse sarebbe proprio il caso di darti una mossa!

Beh, hai mai considerato di costruire un divano in pallet con le tue mani?

Riciclo creativo: dal pallet al divano

Il pallet, spesso chiamato anche pedana o bancale, è quello comunemente utilizzato nei supermercati e nei grandi magazzini per il trasporto delle merci, data la semplicità con cui possono essere spostati e manovrati per mezzo di attrezzature come i carrelli elevatori.
Di solito sono in legno o surrogati del legno, materiali comunque solidi e resistenti. Si presentano principalmente in due misure: 800×1200 mm o 1000×1200 mm.

pallet

Optando per un divano in pallet farai una scelta ecologica perché andrai a dare nuova vita ad un oggetto in legno, ed andrai anche a risparmiare notevolmente sul costo del tuo divano: i pallet infatti hanno un costo molto basso, o potresti procurarteli addirittura a costo zero, ad esempio chiedendo nel supermercato dove di solito fai la spesa se hanno dei pallet che non utilizzano più. L’unica cosa che dovrai valutare attentamente è il suo stato. Non accontentarti di un pallet molto rovinato, ed assicurati che non sia stato a contatto con sostante tossiche, o difficili da pulire. È importante andare a lavorare su una superficie sicura e pulita.

I divanetti in pallet sono spesso usati per decorare e riempire gli ambienti esterni, ma negli ultimi anni il loro uso si è diffuso anche nell’arredamento d’interni: se vuoi dare un aspetto molto originale al tuo salotto (o qualunque altra stanza) il tocco rustico ed artigianale di un divano in pallet fai da te è unico, senza contare che potrai giocare molto con le dimensioni, la disposizione ed i colori che andrai a scegliere per i cuscini che ultimeranno il suo aspetto.

Doverlo costruire da solo, poi, sarà un passatempo divertente. Se sei esperto di fai da te e bricolage sarà un gioco da ragazzi, ma anche se se alle prime armi non ti scoraggiate: costruire un divano in pallet è più semplice di quel che sembra, e leggendo questa guida sarai aiutato passo passo nel processo di realizzazione. Immagina che soddisfazione quando il divano sarà finito!
Allora, sei pronto? Cominciamo!

Come realizzare un divano con i bancali

Per costruire un divanetto con bancali avrai bisogno di:

  • Guanti (vanno bene quelli da giardinaggio)
  • Due pallet delle stesse dimensioni
  • Spugna abrasiva
  • Acqua + aceto o sapone di Marsiglia (per pulire a fondo la superficie)
  • Carta vetrata
  • Impregnante naturale (per proteggere il legno)
  • Un pennello
  • Un leverino da carpentiere
  • Una mazzetta
  • Un cacciavite
  • 24 viti (18 da 4,5x35mm; 6 da 4,5x70mm)
  • Una sega

Partiamo subito con le fasi di realizzazione!

  1. Prendi il primo pallet e capovolgilo. È consigliabile lavorare su una superficie stabile, se sei abbastanza comodo posizionalo sul pavimento. Inizieremo a costruire il divano in pallet dallo schienale. Aiutandoti con un leverino da carpentiere (che potrai facilmente reperire in ferramenta o altri negozi fai da te) rimuovi tutte le assi dal primo pallet, e poi anche le basi quadrate. Cerca di essere delicato ma deciso: devi far sì che assi e basi vengano via, ma senza danneggiare il legno del pallet!
  2. Ora devi rimuovere tutti i chiodi sporgenti: battili con una mazzetta per farli fuoriuscire, ribalta il pallet ed estraili con il leverino. Accertati di averli rimossi tutti. Un chiodo che fuoriesce dallo schienale non è solo anti-estetico, ma soprattutto pericoloso.
  3. Una volta estratti i chiodi devi nuovamente fissare le assi al pallet: utilizza le viti ed il cacciavite, e fissa le assi al pallet. Tutte tranne l’ultima, che andrà rimossa. Per questo passaggio ti serviranno 18 viti, distribuite equamente nei punti dai quali hai rimosso i chiodi.
  4. Con la sega, meglio se elettrica, elimina l’asse finale che sporge dal pallet. Segui il profilo del pallet, in modo da fare un taglio netto, dritto e preciso.
  5. Lo schienale è praticamente pronto, mentre al pallet che fungerà da seduta non dovrai fare molto: assicurati solo che dal secondo pallet non fuoriescano chiodi sporgenti e se ce ne sono provvedi a rimuoverli.
  6. Ora che i due pallet sono quasi pronti, procedi alla pulizia. Prepara una miscela a base di acqua e aceto (o sapone di Marsiglia, se preferisci) e usala per strofinare il legno con una spugna abrasiva. Pulisci i pallet su tutti i lati, e lascia che si asciughino.
  7. Tratta il legno. Quando la superficie si sarà ben asciugata devi armarti di carta vetrata, meglio se a grana grossa, e levigare bene la superficie dei pallet su tutti i lati. Assicurati di rimuovere tutte le schegge e di avere in mano, a lavoro finito, delle componenti in legno perfettamente levigate.
  8. Ora che i pallet sono lisci e puliti puoi passarci sopra un impregnante naturale con un qualunque pennello che hai già in casa. È consigliabile proteggere la superficie sulla quale stai lavorando (ad esempio con un telo di plastica o carta di giornale). Sulle modalità d’uso dell’impregnante consulta la confezione. Questo è un passaggio fondamentale, perché l’impregnante andrà a trattare e proteggere il legno. È bene farlo in ogni caso, a maggior ragione se intendi poi dipingere il legno con una vernice colorata.
  9. Avvita tra loro i due pallet. Posiziona il pallet che hai preparato come schienale dietro la base di quello che fungerà da seduta. Fai in modo che i bordi e gli angoli combacino (stando appoggiati su una superficie piana come il pavimento sarà facile) e procedi ad avvitarli con il cacciavite. Ti basteranno 6 viti (due per lato e due al centro).

Ed ecco qua, il tuo divano in pallet è assemblato!
Se vuoi che il tuo divano risulti più alto puoi usare un terzo pallet come base, che potrai legare alla struttura mediante dei ganci in metallo. Dettagli opzionali sono costruire dei braccioli, magari sfruttando le basi quadrate che hai rimosso, e dotare il divano di elementi che lo rialzino da terra, come zoccoletti o ruote.

Se desideri un divano più grande, puoi realizzare con questo metodo più componenti da legare insieme con un unico materasso. A proposito, forse ti state chiedendo come rifinire il tuo divano…

Abbellire il divano in pallet con i cuscini

La prima cosa di cui dovrai munire il tuo divano è un buon set di cuscini e materassi sia per la seduta che per lo schienale. L’importante è che siano ben imbottiti in modo da risultare morbidi e comodi, mentre per il modello ed il design avrai l’imbarazzo della scelta!

Puoi optare per un unico materasso, della lunghezza giusta per il divano che hai realizzato, o per più cuscini separati che andranno a riempire la superficie. Dopo di ché, i tipi di cuscini variano a seconda dell’ambiente in cui collocherai il divano: se sarà un divano da esterno, dovrai decidere se scegliere semplici cuscini di stoffa da mettere e togliere dal divanetto a seconda del clima, o se preferire dei cuscini realizzati in stoffe impermeabili che non si rovineranno con la pioggia.

Se invece il divano occuperà uno spazio interno potrai scegliere qualunque materiale, colore e fantasia. Il cotone è sempre un’ottima scelta, mentre per i colori dovrete solo abbinarli al resto della stanza per avere un effetto ideale.

Un’idea carina ed originale per decorare ulteriormente il tuo divano in pallet è inserire tra le assi delle lucette LED, a presa elettrica o a batteria. Daranno un’atmosfera unica all’ambiente quando le accenderai la sera, ancor più calda ed accogliente!

Dipingere i divani in pallet: la vernice per i bancali

Anche il colore del pallet fa la sua parte nel risultato finale. Per un effetto rustico e grezzo puoi benissimo lasciarlo al naturale. Il legno si abbina a qualunque stile di arredamento ed è un classico che non passa mai di moda. Al contrario, puoi passarci una vernice incolore a base di olio per donargli un effetto lucido.

Se invece vuoi intonarlo ai colori dell’ambiente circostante o, al contrario. farlo risaltare con un tono diverso e acceso, puoi pitturarlo di qualsiasi colore. Una vernice a base di acqua è quella più adatta a dipingere il pallet.

vernice per pallet

Divani in pallet già pronti: prezzi e dove trovarli

Costruire un divano in pallet da soli è sicuramente più economico. Ma se non ne hai il tempo o non ti senti portato per i lavori manuali puoi trovarli anche già fatti. Difficilmente li troverai nei negozi fisici, ma esistono molti siti che li vendono online. Da Amazon a siti specializzati in oggetti realizzati in pallet, l’offerta sul web non manca.

Un altro luogo in cui potresti trovare divanetti in pallet sono le fiere dell’artigianato. Cerca le fiere dell’usato e del fai da te più vicine a casa tua e fai una bella passeggiata domenicale. È probabile che troverai dei mobili realizzati artigianalmente, come il divano in pallet che stai cercando!

I prezzi di un divano in pallet già pronto variano molto, a seconda delle dimensioni, dei materiali usati e del livello di rifinitura (ad esempio se è verniciato o meno, se comprende già i cuscini eccetera). Un divano in pallet più piccolo e semplice può aggirarsi sui venti euro, supera i cento se è di discrete dimensioni ed è più lavorato.

Per concludere, il divano in pallet è una scelta ecologica ed innovativa, che farà colpo su chiunque verrà a casa tua e vedrà un complemento d’arredo tanto piacevole ed originale. Sia che scegli di farlo da te, sia che lo acquisterai già pronto, il divano in pallet non ti deluderà!

Vedi anche

pergolato in legno

Pergolato in legno: come realizzarne uno fai da te

Hai una villa con un ampio giardino e non sai come arredarlo? Hai mai pensato ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *