martedì , 7 Aprile 2020
Home / Vernici / Vernici alchidiche: cosa sono e come usarle

Vernici alchidiche: cosa sono e come usarle

Le vernici alchidiche sono un prodotto molto utilizzato per la decorazione di pareti e superfici in legno, metallo e plastica. Queste pitture multifunzione offrono diversi vantaggi, infatti possono essere impiegate anche all’esterno, sono resistenti agli sbalzi termici, all’abrasione e vantano eccellenti proprietà meccaniche. Vediamo nello specifico le caratteristiche tecniche degli smalti alchidici, come usarli e quali sono i prezzi di mercato di queste vernici.

Caratteristiche principali delle vernici alchidiche

La vernice alchidica è una particolare smalto sintetico, utilizzata per la tinteggiatura sia delle pareti interne che delle superficie esterne, ma anche per verniciare strutture in legno. Si tratta nello specifico di una miscela, all’interno della quale sono presenti solventi organici e pitture sintetiche alchiliche. Le principali tipologie presenti in commercio sono quelle siccative, realizzate con acidi naturali vegetali tra cui l’olio di soia o di lino, mentre quelle non siccative sono ottenute con acidi grassi sintetici o naturali ma saturi.

La differenza principale è la temperatura di asciugatura alla quale le vernici alchidiche si seccano. Le pitture seccative lo fanno in condizioni ambientali, una volta che entrano a contatto con l’ossigeno, quelle non seccative hanno bisogno di essere riscaldate, utilizzando forni o strumenti appositi, per elevare la temperatura al di sopra dei 120 gradi centigradi. Per la tinteggiatura delle pareti, di solito, queste vernici sono diluite usando della trementina, con una percentuale fino al 50% a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Le vernici alchidiche seccano rapidamente, inoltre è possibile passare altre pitture al di sopra dello strato realizzato, purché siano passate almeno 15/16 ore dalla prima mano. Per questo scopo è possibile impiegare ad esempio una vernice acrilica, che permette di rafforzare il pigmento e aumentare la durata con cui questa pittura è in grado di mantenere il colore.

Caparol Capalac - Vernice colorata in resina alchidica lucida, 2,5 l, colore a scelta
  • Ad asciugatura rapida, senza aromi, elevata resistenza agli urti e agli urti.
  • Vernice di alta qualità per verniciature lucide e colorate su componenti in...
  • Asciugatura della polvere: dopo circa 4 ore. Manico: dopo circa 8-10 ore....

Come usare lo smalto alchidico

Lo smalto alchidico può essere usato per pitturare diversi tipi di superfici, sia all’interno che all’esterno. Questa vernice infatti non risente degli agenti atmosferici, dunque è resistente alla pioggia, all’umidità, alla neve, ma anche ai raggi solari e alle variazioni improvvise di temperatura, ovvero agli sbalzi termici. Le vernici alchidiche possono essere utilizzate quindi per pitturare il metallo, in legno o le pareti, sia da sole che come primo strato, fungendo da supporto per mani di rifinitura.

Per decorare gli interni è consigliabile scegliere un prodotto ad asciugatura rapida, a base si siccativi e solventi naturali, altrimenti per il legno è possibile optare per una vernice alchidica uretanica, composta da additivi chimici specifici per trattare questo materiale, specialmente quando si trova all’esterno in una posizione non riparata. Nel complesso il tempo di essicazione varia a seconda del prodotto e della miscela, da un minimo di 6 ore fino a un massimo di 24 ore circa.

Alcuni smalti alchidici possono offrire funzionalità aggiuntive, ad esempio risultando resistenti alla conducibilità elettrica, all’umidità oppure al calore per utilizzi insieme a vernici ignifughe, da applicare in ambienti particolari soggetti a precise restrizioni di sicurezza. La stesura non prevede accorgimenti speciali, tuttavia è consigliabile arieggiare ben il locale dopo l’intervento, specialmente se non si utilizza un composto a base di solventi atossici ma sintetici.

Pro e contro della vernice alchidica

Le vernici e gli smalti alchidici sono molto utili per diversi compiti, ad esempio per il trattamento del parquet, la tinteggiatura dei muri esterni, oppure la pittura di strutture in ferro. Aggiungendo particolari solventi è inoltre possibile allungarne la durata, mantenendo la consistenza estetica per più tempo. I vantaggi principali delle vernici alchidiche sono:

  • resistenza agli sbalzi termici
  • proprietà meccaniche elevate
  • risultato estetico ottimale
  • resistenza alla muffa e all’umidità
  • utilizzo interno ed esterno
  • compatibilità con vari materiali

Invece gli svantaggi di queste pitture sono:

  • tempi di asciugatura lunghi
  • odori durante l’essiccamento
  • precisione nella composizione della miscela

Prezzi delle vernici alchidiche

In commercio si possono trovare diversi tipi di vernice alchidica, dai prodotti base a quelli dotati di proprietà aggiuntive, ad esempio più resistenti ai raggi solari oppure specifici per la verniciatura del legno. In media il prezzo degli smalti alchidici si aggira intorno a 20/22 euro per un barattolo da 750 ml, tenendo conto che questa pittura è in grado di offrire una resa fino a 7/8 metri quadrati con un litro.

In alternativa è possibile acquistare delle vernici alchidiche spray, dei prodotti molto semplici da applicare, indicati per il trattamento di strutture e componenti in metallo, legno e plastica. In questo caso è necessario carteggiare la superficie prima dell’applicazione, sgrassare il rivestimento e infine passare almeno due mani del prodotto in maniera uniforme. Il prezzo degli smalti alchidici spray può andare da 8 a 12 euro, considerando un contenitore da circa 400 ml.

Sikkens Cetol Hls Extra Rm - Speciale Vernice Alchidica Per Esterni, Colori E Dimensioni Assortiti 1 Litro Trasparente
  • Sottile strato vernice per esterni
  • Con extra protezione dalle intemperie
  • Elevata profondità di penetrazione

Smalto alchidico o acrilico: quale scegliere?

La scelta delle vernice non è mai una decisione semplice, infatti bisogna valutare una serie di aspetti. Ad esempio è importante considerare il rapporto qualità-prezzo, la resa, il materiale su cui andare a pitturare, il posizionamento interno o esterno, il risultato che si vuole ottenere e le proprietà chimiche e meccaniche della vernice. I colori acrilici risultano meno aggressivi, per questo motivo sono più adatti per la tinteggiatura degli ambienti interni della casa.

Allo stesso tempo le vernici acriliche richiedono la stesura di una basa, ovvero di un primer, con una preparazione della superficie più scrupolosa e attenta. Gli smalti alchidici, quindi le vernici a solvente con diluente, sono più forti e indicate soprattutto per ambienti esterni, altrimenti è indispensabile prendere delle precauzioni e arieggiare con cura il locale dopo l’applicazione. Queste pitture offrono un risultato estetico migliore, risultano brillanti e sono compatibili con diversi usi e materiali.

Brico - Vernice alchidica decorativa, per interni ed esterni, 2,5 l, colore: Nero
  • Consumo: 2,5 litri sono sufficienti per circa 35 m2. Tempo di asciugatura: 6...
  • Ideale per decorare e proteggere il legno in ambienti interni ed esterni, porte...
  • Smalto alchidico lucido decorativo. Molto facile da usare.

Vedi anche

Tranquil Dawn: il colore del 2020 diventa una vernice su Lovebrico.com

Grigio, verde e azzurro mescolati insieme a creare una nuance unica, che ricorda il cielo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *