martedì , 12 dicembre 2017
Home / Giardino / Piante, quali scegliere e dove posizionarle

Piante, quali scegliere e dove posizionarle

Desiderate riempire il vostro appartamento o giardino con piante e fiori? Beh, è un desiderio comune e che è facilmente realizzabile seguendo poche ma semplici accortezze. Molte case necessitano di un tocco di verde, che ne valorizza l’ambiente rendendolo molto più accogliente ed elegante. Vi sarete probabilmente trovati di fronte al dubbio riguardante la specie da preferire e dove posizionarla.

Contenuti di: Piante, quali scegliere e dove posizionarle

Dove posizionarle

Alcune piante potrebbero essere comodamente spostate dall’esterno all’interno o viceversa a seconda della temperatura o dell’umidità: per questo è  sempre consigliabile riporre le proprie piante o fiori non direttamente nel terreno ma in un vaso che consenta di trasportarla senza problemi a seconda delle necessità. L’habitat ideale della pianta varia ovviamente in base alle sue caratteristiche e condizioni ideali (luce, temperatura, umidità, ecc.), per questo la scelta della pianta su cui far ricadere la vostra scelte deve essere più che oculata.

All’interno

Esistono numerose specie di piante adatte a crescere in appartamento, ma per la scelta della vostra pianta va considerata non solo la “bellezza” della pianta, ma anche le cure di cui necessita e le condizioni ideali di ciascuna specie. Tra le più apprezzate vi è senz’altro la pachira, una pianta dalla resistenza incredibile e con il tronco composto da fusti intrecciati alla base di una chioma sempre verde: va comodamente interrata in un vaso. Come dimenticare poi il bonsai: di varie specie e dimensioni, si adatta alla perfezione al vostro ufficio o studio ed è sia elegante che sobria. Tra le più vendute vi sono poi le orchidee: le specie da appartamento, come la ‘Phalaenopsis’, necessitano solitamente di molta luce, quindi andrebbero posizionate nei luoghi più luminosi della casa ma che evitino alla pianta un contatto diretto e prolungato con il calore del sole. È consigliato, tra l’altro, posizionare le orchidee in modo tale da far sì che non vengano colpite dagli sbalzi di corrente o calore a cui sarebbero sottoposte se posizionate vicino ad una finestra che verrebbe aperta e chiusa più volte durante il giorno. Spesso le orchidee vengono riposte su mobili o mensole che le pongono su un piano rialzato rispetto al pavimento: tale accorgimento potrebbe essere fondamentale nei mesi più freddi, poiché in questo modo le piante godono di un’aria più calda.

In giardino o sul balcone

Scegliere le piante giuste per terrazzi, giardini o balconi è fondamentale per far sì che queste restino rigogliose ed in salute. Specie come le piante grasse o le surfinie sono in grado di sopportare la luce solare, quindi possono essere sistemate sul balcone o la terrazza senza troppi problemi, ma con la sola accortezza di annaffiarle con regolarità. Molti balconi ospitano invece erbe aromatiche, basilico e rosmarino oppure piante rampicanti, che donano un tocco di eleganza non indifferente. Vi sono invece piante che sono invece ideali per tenere lontani insetti sgradevoli e fastidiosi: infatti, gerani, menta e basilico sono tra le specie più indicate per respingere l’assalto delle zanzare e per questo vengono posizionate spesso su balconi o davanzali. È consigliabile, inoltre, dare uno sguardo ai consigli degli esperti del settore, come il ‘master gardener’ Tiziano Codiferro, per scegliere con consapevolezza le piante per balconi che meglio si adatteranno ai vostri gusti e al luogo dove abitate.

Vedi anche

formiche

Come eliminare le formiche in casa: i rimedi infallibili

Le formiche non sono insetti dannosi o pericolosi ma, quando si insediano in casa o ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *