domenica , 17 Novembre 2019
Home / Giardino / Come costruire una casetta per gli uccelli

Come costruire una casetta per gli uccelli

Vorresti realizzare una casina per gli uccelli da solo ma non sai come fare? Hai già creato il nido per gli uccellini ma non sai dove posizionarlo? Nessun problema, oggi ti mostreremo come costruire una casetta per gli uccelli fai da te, senza che tu debba comprarne una già pronta da IKEA, su Amazon o in un negozio specializzato. Come vedrai bastano alcuni semplici accorgimenti, per fare una casa per passeri e altri volatili carina e funzionale. Inoltre si tratta di un passatempo divertente, un’occasione ideale per passare qualche ora insieme ai tuoi bambini. Ecco come procedere nel modo giusto.

Inizia sempre dal progetto

Ti sei mai chiesto perché spesso le cose non vengono come vorresti? Sono in molti a pensare di non essere tagliati per il fai da te, ma in realtà ciò che manca è quasi sempre la preparazione. Mi spiego meglio. Sono veramente poche le persone che possono dare libero sfogo alla creatività, utilizzando una dote innata per l’artigianato, mentre la maggior parte di noi deve per forza di cose passare per una fase di progettazione. Anche una struttura relativamente semplice, come appunto una casina per gli uccelli, potrebbe rilevarsi un disastro se non viene progettata con attenzione.

Perciò, prima di acquistare il materiale e iniziare il montaggio, devi prendere carta e matita, oppure aprire un programma per disegnare al computer o con il tablet, per disegnare la struttura della casetta per volatili. In questa fase alcuni consigli utili sono:

  • il progetto deve essere semplice;
  • puoi ispirarti ad alcune foto prese da internet;
  • cerca materiale gratuito sul web;
  • pensa al tipo di uccelli che la casetta dovrà ospitare.

Soprattutto se non hai molta dimestichezza, il progetto della casetta deve essere quanto più semplice possibile. Concentrati su uno stile minimalista e funzionale, evitando abbellimenti superflui e strutture complesse. Prendi spunto liberamente da altre creazioni; dando un’occhiata su internet puoi trovare centinaia di foto e disegni differenti, utili per prendere ispirazione, dopodiché usa un’idea che ti piace e sviluppala in maniera personale.

Prima di progettare la casina però ti consiglio di informarti sulle necessità dei volatili che pensi di ospitare. Ad esempio per attirare un merlo, una cincia, una rodine o un passero, dovrai capire come realizzare la struttura per adeguarla alle esigenze di ogni singola specie. Inoltre studiando il volatile potrai capire dove andrà posizionata la casetta, in questo modo potrai crearla già predisposta per essere appesa a un piccolo arbusto, un albero ad alto fusto, oppure inserita all’interno di una siepe.

Metti insieme l’attrezzatura necessaria

Bene, hai finalmente creato un progetto per la casina degli uccelli, quindi ora sei pronto a costruirla. Il prossimo passo consiste nel controllare l’attrezzatura, per verificare di avere tutti gli utensili giusti per realizzare la struttura. Generalmente dovrebbero bastare i seguenti attrezzi:

  • un martello;
  • una sega per il legno (manuale o elettrica);
  • chiodi delle misure giuste;
  • cacciaviti a stella e spaccati;
  • un trapano elettrico o a batteria;
  • viti e bulloni se necessari.

Oltre agli utensili da lavoro devi ovviamente acquistare il materiale, analizzando il progetto che hai creato pocanzi. Vedi perché era così importante realizzarlo? Con il disegno della struttura è semplice capire quanti chiodi, assi di legno, viti e bulloni ti servono, dunque puoi fare un rapido conteggio e acquistare tutto il materiale, recandoti presso un negozio di falegnameria di fiducia, oppure comprando il necessario su internet, consultando un sito web specializzato sul fai da te.

Come costruire la casetta degli uccelli

Eccoci pronti per realizzare la nostra casina per passeri e altri volatili, da sistemare in giardino o appendere a un albero. Innanzitutto ti segnalo alcuni consigli utili, che è importante considerare prima che sia troppo tardi. Ad esempio sono fondamentali i fori di ventilazione, per lasciare l’interno sempre fresco e accogliente, soprattutto durante i mesi estivi. Prevedi sempre dei buchi per far uscire l’acqua, qualora la pioggia con il vento dovesse entrare nella casetta, altrimenti diventerà subito impraticabile.

Allo stesso modo scegli soltanto materiali puri e naturali, senza additivi chimici e altri trattamenti, come ad esempio il legno duro. Non verniciare mai l’interno della struttura, ma limitati a pitturare solo la parte esterna una volta terminato, cercando di scegliere pitture ecologiche e naturali da esterno possibilmente atossiche. Inoltre le vernici devono avere un colore che si adatti perfettamente all’ambiente, per mimetizzare la casetta e offrire un nido sicuro per gli uccellini che la sceglieranno.

A questo punto iniziamo a costruirla, tagliando le assi di legno della giusta misura, a seconda del volatile che sarà ospitato all’interno (per un uccello piccolo, come un fringuello, bastano pareti con misure di 20×15 cm). Se sei tu a tagliare il legno assicurati di lasciare i bordi ben levigati, per evitare che gli animali possano farsi del male, usando della semplice carta vetrata da passare lungo tutti i lati e gli angoli. Dopo aver sistemato le pareti in legno prendi quella frontale e crea un foro, con un diametro di 3 cm se si tratta di una casetta per cinciallegre e piccoli volatili, altrimenti considera una misura leggermente più grande.

Quindi metti insieme le pareti laterali e fissale tra di loro e poi sulla base, usando dei chiodi o delle viti, praticando in questo caso i fori con un trapano. Se scegli i chiodi fai attenzione che non fuoriescano dal legno, dunque trova sempre quelli della misura giusta e usa comunque molta prudenza nell’inserimento. Alla fine sistema il tetto ricordandoti di mantenere una pendenza di almeno il 20%, affinché l’acqua scivoli via senza problemi.

Per coibentarlo puoi anche utilizzare delle piastre di legno aggiuntive, o un altro rivestimento, da inserire sotto al tetto per migliorare l’impermeabilità. Infine non ti resta che controllare il risultato, smussare le pareti, verificare che sia tutto a posto ed eventualmente verniciare la parte esterna con una pittura atossica per legno. Ricordati di usare un colore che si mimetizzi alla perfezione con l’ambiente! A questo punto puoi rendere l’interno più accogliente, inserendo della paglia, delle foglie oppure una mangiatoia se desideri accudire gli uccellini mettendo loro del mangime.

Dove posizionare la casetta per gli uccellini?

Dopo che hai costruito la casetta per gli uccelli, magari facendoti aiutare da tuo figlio per passare qualche ora insieme, non ti resta che capire dove posizionarla. Un consiglio utile è osservare per qualche giorno il giardino, cercando di scoprire quali sono i punti preferiti dai volatili, per poi usarli e sistemare la struttura dove sono soliti passare e nascondersi. Ad esempio un punto adatto potrebbe essere in mezzo a una siepe, nella parte più alta ma non in cima, su un ramo di un albero, oppure in un punto protetto della propria casa, come sotto il tetto.

Alcuni uccelli come il passero e la cinciallegra prediligono un’altezza abbastanza elevata da terra, dai 2 ai 4 metri, perciò andrà bene un ramo alto di un albero o una tettoia. Al contrario specie come lo scricciolo e il pettirosso preferiscono punti più in bassi, intorno a 1,5/2 metri di altezza, in mezzo a cespugli e siepi ben nascosti e riparati dal freddo, quindi non esposti a nord. Per attirarli dentro è fondamentale costruire una casetta per gli uccelli a regola d’arte, ricreando un ambiente perfetto per la specie di volatile che si intende ospitare.

Sale
kingfisher, casetta per Uccelli in Legno
  • Stazione di nidificazione per uccelli
  • Ideale per giardini di ogni dimensione
  • Dimensioni: 16,5 cm di profondità x 16,5 cm di altezza x 14 cm di lunghezza

Vedi anche

Costruire una serra: come realizzare un riparo per le tue piante

L’estate pian piano ci sta abbandonando e si sa, molte piante e fiori ,senza la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *