mercoledì , 26 settembre 2018
Home / Vernici / Colori per le pareti di casa: idee e trend 2018
colore pareti soggiorno

Colori per le pareti di casa: idee e trend 2018

Arredare la propria casa rappresenta per tantissimi appassionati non solo un’azione necessaria ma anche un vero e proprio passatempo. Il primo passo per arredare facilmente e con una spesa minima la propria abitazione consiste indubbiamente nello scegliere i colori per le pareti. Conferendo ai muri delle colorazioni e delle decorazioni particolari, si potrà regalare all’ambiente un aspetto totalmente nuovo ed esteticamente gradevole.

Se ami le novità e il cambiamento, rinnovare il colore ai muri di casa, ti permetterà di dare nuova vita ai tuoi ambienti, seguendo anche i trend del momento. Vediamo quindi come dipingere le pareti, quali sono le nuances più di moda del 2018.

Come scegliere i colori per le pareti di casa

Prima di parlare dei colori più alla moda, partiamo da alcuni concetti basilari che ci guideranno nella nostra scelta. Ciò che bisogna tenere a mente sono la luminosità della stanza, l’ampiezza e naturalmente il tipo di arredo.

Innanzitutto i colori si distinguono in  colori caldi, freddi e neutri.

  • Colori caldi: giallo, rosso, arancione. Sono perfetti per ambienti poco soleggiati, come quelli che espongono a Nord.
  • Colori freddi:: verde, blu, viola. Ideali per camere luminose e soleggiate, specie per gli ambienti che espongono a Sud.
  • Colori neutri: grigio, bianco e beige. Consigliati per stanze con scarsa illuminazione.

Ci teniamo a fare una precisazione su questi tre punti affrontati.
Questa classificazione è un pochino quello che impone “l’etichetta” o se vogliamo è un luogo comune, che comunque in linea di massima può andare bene, però quando ad esempio si parla di rossi e di arancioni (colori forti per forza di cose) è vero che sono toni luminosi e quindi vanno bene per ambienti poco soleggiati ma è pur vero che essendo tinte molto forti potrebbero far sembrare piccola e buia la stanza (in particolar modo se parliamo di ambienti piccoli), ovviamente riveste particolare importanza il prodotto che andremo ad usare per pitturare, se si utilizzerà un decorativo perlato o cangiante,  problemi di luminosità non se ne avranno!

Uno stesso colore può essere più chiaro o più scuro in base alla quantità di colorante che viene erogata per ottenere il colore. In generale i colori chiari fanno sembrare le stanze più grandi, al contrario i colori più scuri le fanno sembrare più piccole.

C’è da dire inoltre che il colore applicato alle pareti apparirà più scuro rispetto al campione, questo avviene principalmente per un motivo ovvero nel 90% dei casi si sceglie il colore da applicare su una mazzetta colori, che spesso ha solo qualche cm quadrato di colore raffigurato, che da un lato è ottimo per confrontare i vari colori, ma allo stesso tempo quella piccola porzione di colore è spesso molto illuminate e circondata da mille cose intorno (che di certo non rappresentano l’ambiente in cui verrà dato).
Inoltre quando si pittura un’intera stanza con un singolo colore le rispettive pareti si rifletteranno tra di loro accentuando la percezione del colore.
Altro fattore fondamentale è il tipo di illuminazione, infatti se si tratta di luce artificiale il colore cambierà in base alla tipologia e dalla intensità della fonte luminosa, come ovviamente avviene anche per la luce naturale (metamerismo dei colori), ci teniamo inoltre a sottolineare che di questo fenomeno ne risentono maggiormente i colori chiari. A volte è di buon uso consgliare di scegliere un colore con una tonalità di gradazione più chiara rispetto al campione e provarlo su una piccola porzione di parete, osservando anche come varia all’esposizione di luce naturale e artificiale.

I trend del 2018

In passato si tendeva a scegliere un unico colore (solitamente chiaro) da utilizzare per tutte le pareti casa. Oggi invece trovano maggiore spazio colori più accesi, giochi e accostamenti per rendere più vivaci le mura domestiche.

Il 2018 prevede numerosi ed interessanti trend che possono essere ripresi in tantissimi soggiorni. Una delle tendenze principali consiste nel ridare lustro alle lavorazioni artigianali: affidare la tinteggiatura delle proprie pareti ad un artigiano esperto è la soluzione migliore per ottenere un soggiorno perfetto. Questa affermazione farà pensare alla maggior parte dei nostri lettori che il 2018 è all’insegna dello sfarzo, delle decorazioni molto evidenti, tutto il contrario il trend del 2018 è si quello di continuare a decorare ed anche con lavorazioni abbastanza particolari, ma tutto all’insegna del bianco o di colori molto chiari (tranne per qualche eccezione di colore di tendenza), un fortissimo ritorno alle pareti bianche lo dimostra anche il fatto che molte aziende di primissima fascia siano tornate a valorizzare il bianco.
Come già detto bianco non vuol dire “piatto” anzi lasceremo spazio a fantasie e texture differenti. Per ciò che concerne i colori la parola d’ordine invece sarà pastello: saranno infatti le colorazioni tenui e naturali ad avere la meglio.

Tra i colori per le pareti più in voga nel 2018 trovano spazio:

  • il Deep Onyx, una sorta di grigio intenso
  • il Blooming Dhali, un rosa molto particolare
  • l’Arcadia, un verde petrolio
  • il Bordeaux
  • il Green Lime

Ma quali colori si adattano meglio alle varie stanze della casa?

Colori per un soggiorno moderno o classico

Una delle zone della casa che necessita di maggiori interventi in questo senso è sicuramente il soggiorno: si tratta infatti di una stanza che, se non arredata nel modo adatto, può risultare spoglia ed impersonale inoltre è uno degli ambienti più vissuti della casa e dove spesso si ricevono gli ospiti, di conseguenza è un ambiente che deve mettere d’accordo tutti (i nostri gusti e perchè no anche quelli dei nostri ospiti).

Chi ha un soggiorno moderno può sbizzarrirsi decorando le pareti con toni neutri e minimal ma allo stesso tempo decisi e di carattere. Ad esempio è possibile optare per le nuance che vanno dal beige, al tortora, al grigio e all’immancabile rosso ma occhio a saperlo dosare. Per le decorazioni invece l’ideale è optare per fantasie a righe oppure geometriche che renderanno il soggiorno ancora più all’avanguardia.

Chi invece ha un soggiorno classico non è detto che debba puntare necessariamente sul tradizionale giallino o salmone (tanto per citarne qualcuno). Ci sono infatti numerose possibilità di scelta: se l’ambiente risulta decisamente rigido e serio è possibile scaldare l’atmosfera optando per tonalità calde come ad esempio il giallo (un giallo decisamente più intenso del giallino!). Seguendo le mode del momento quindi si possono dipingere le pareti con colori pastello come il rosa cipria, iun rosa antico oppure un verde molto tenue e delicato.

Pareti colorate in camera da letto

In camera da letto è preferibile scegliere tonalità delicate, pastello. I colori, secondo cromoterapia e Feng Shui, influenzano infatti il nostro umore. Largo quindi al lilla, rosa salmone, crema o tonalità dell’azzurro.

I colori per la cucina e il bagno

La cucina è un luogo vitale e come tale vanno scelti dei colori più vivaci: arancio, giallo, ma anche verde o turchese. Per il bagno invece colori tenui, in primis bianco e grigio.

Gli abbinamenti giusti

Generalmente il colore delle pareti deve essere in sintonia con il resto dell’arredamento per non creare un effetto confusionario e otticamente poco gradevole. Tuttavia nella maggior parte dei casi non è consigliabile abbinare le pareti ai mobili: in questo caso infatti è opportuno orientarsi su una scelta differente. Ad esempio i dettagli delle pareti possono richiamare alcuni complementi d’arredo come cuscini, tappeti o tendaggi.

Vedi anche

Impregnante per legno

Impregnante per legno: il re dei trattamenti protettivi per esterno

È considerato il re dei trattamenti protettivi per il legno, stiamo parlando dell’impregnante. All’acqua o ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *